Scozzafava: "Ritiro, metodi d'allenamento più duri e doppie sedute, Ancelotti ha snaturato se stesso"

Quella contro l'Udinese potrebbe rappresentare davvero l'ultima spiaggia per Carlo Ancelotti.
07.12.2019 10:50 di Gennaro Di Finizio Twitter:    Vedi letture
Scozzafava: "Ritiro, metodi d'allenamento più duri e doppie sedute, Ancelotti ha snaturato se stesso"

Quella contro l'Udinese potrebbe rappresentare davvero l'ultima spiaggia per Carlo Ancelotti, con il tecnico che vive una crisi non così semplice da superare. Il clima all'interno dello spogliatoio sembra teso, e cosi anche contro un avversario modesto come quello bianconero la vittoria non sembra scontata, ed il destino dell'allenatore di Reggiolo dovrà avere proprio ad Udine una sterzata netta.

Ne ha parlato anche la collega Monica Scozzafava sulle colonne de Il Corriere del Mezzogiorno: "Nel gelo della tormentata stagione napoletana c’è una spiaggia, l’ultima, che Carlo Ancelotti ancora intravede. Udine non è Miami ma il campo che deciderà la sua avventura napoletana. Se tutto andasse per il verso giusto, il “to be continued” non è scontato. Da un ritiro all’altro per avere una risposta, per darsi una ragione plausibile, eventualmente, del fatto che la squadra con lui non ha più stimoli. E, allora, Carletto gioca la partita, stavolta ad armi pari. Ritiro, metodi di allenamento più duri, doppie sedute e applicazione meticolosa. Così gli avevano chiesto i giocatori, così ha fatto negli ultimi giorni. Snaturando il suo modo di essere, rimettendo in discussione i suoi capisaldi di leader calmo e molto oltre le guide scolastiche.