Tennis, Napoli Challenger: oggi i quarti con cinque azzurri! La promessa Quinzi: "Che pubblico! Qui mi sento a casa"

Azzurri ancora protagonisti al TC Napoli. Oggi saranno in 5 nei quarti di finale della Capri Watch Cup
10.04.2015 01:00 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Fonte: Atpnapoli
Tennis, Napoli Challenger: oggi i quarti con cinque azzurri! La promessa Quinzi: "Che pubblico! Qui mi sento a casa"

Azzurri ancora protagonisti al TC Napoli. Oggi saranno in 5 nei quarti di finale della Capri Watch Cup. Nella parte alta del tabellone di singolare assisteremo a due sfide tricolori a partire dalle 11: prima Donati contro Arnaboldi e poi Quinzi vsCecchinato, mentre sul Grandstand nel primo incontro Fabbiano se la vedrà contro il georgiano Basilashvili. Ma andiamo con ordine: a Matteo Donati e Andrea Arnaboldi che ieri avevano staccato il pass per il terzo turno, oggi hanno risposto in ordine cronologico Thomas Fabbiano, Gianluigi Quinzi e Marco Cecchinato che ha chiuso in rimonta il programma di giornata.
Reduce dal successo della scorsa settimana nel futures di El Kantaoui, il tennista di Grottaglie ha vinto 2 turni di qualificazione, approfittato del ritiro di Ungur martedì sul 5-3 nel primo set e sconfitto autorevolmente oggi l’unghereseGombos, numero 6 del tabellone, confermando l’ottimo momento di forma. Contro Basilashvili domani non sarà facile (vincitore la scorsa settimana del Challenger di Raanana in Israele), ma Thomas si esprime meglio quando non gioca da favorito. “Sono entrato in campo – ha spiegato Fabbiano –  con un po’ di tensione, ero sotto 4/2, 0-40, ma sono riuscito a recuperare. Dopo aver vinto quel game, non ho avuto più problemi. E’ stata una grande vittoria, sono molto contento, è un periodo che sto giocando molto bene. Contro Basilashvili non ho mai giocato, siamo entrambi nel miglior momento di forma. Mi fa sempre piacere tornare a Napoli, qui gioco sempre bene”.
Vola nei quarti anche Quinzi, dopo aver lottato due ore sul Centrale per aver ragione di Fabio Cipolla, davanti a oltre mille spettatori. “Sono sceso in campo – ha detto a caldo – molto convinto, la vittoria del primo turno contro Rola mi ha dato fiducia. Contro Fabioa sono riuscito a giocare bene nei momenti importanti. Ora non mi pongo limiti, gioco partita dopo partita. Tantissima gente sugli spalti faceva il tifo per me, sono felicissimo, sentivo il calore del pubblico di Napoli. Qui mi sento a casa, non penso al futuro, ora sto bene fisicamente. Sono felice che tanti giovani giocatori italiani stanno giocando bene. Felice della visita di Barazzutti in questi giorni, spero un giorno di giocare in Coppa Davis, ma ora mi godo il presente, Napoli e questo torneo”.
L’en plein azzurro è stato completato nel pomeriggio da Marco Cecchinato, che ha battuto in rimonta l’estone Jurgen Zopp, dopo una battaglia di 160 minuti. Il siciliano ha perso 64 il primo parziale, sapendo comunque restare in scia del suo avversario. Nel secondo set  il break decisivo al 6 gioco che rimanda tutto al terzo. L’equilibrio regna sovrano fino al tie break dove Cecchinato la spunta 10-8 dopo aver salvato un matchpoint. E domani proprio il “Cech” e Quinzi si sfideranno per un posto in semifinale.