Basta che funzioni, che si chiami Simone o Gerard...

12.01.2018 19:00 di Arturo Minervini Twitter:   articolo letto 21136 volte
© foto di NewsPix/Image Sport
Basta che funzioni, che si chiami Simone o Gerard...

(di Arturo Minervini) - Boris Yellnikoff è uno tra i personaggi più straordinari partoriti dalla mente di Woody Allen. Burbero, un vecchietto burbero e sociopatico con un grande teorema: “Basta che funzioni!”. Teorema che può essere chiaramente applicato al mercato invernale del Napoli, che ormai sempre trovarsi dinanzi ad il più classico dei bivi. Con una squadra che si biforca davanti abbiamo da un lato Simone Verdi, dall’altro Gerard Deulofeu. Come ormai evidente, la prima opzione del Napoli resta il classe 92 del Bologna, che Sarri già conosce e che pare essere la perfetta alternativa per caratteristiche a Callejon. Dall’altra parte della strada lo spagnolo, già apprezzato in Italia con la maglia di un Milan disastrato. Di due anni più giovani, Deulofeu è più giocatore da campo aperto, ma sul talento niente da discutere.

La cosa più importante. Il Napoli ha mostrato di voler fare un investimento importante in questo gennaio, andando a soddisfare una chiara richiesta di Sarri che aveva parlato di una falla in un ruolo diverso da quello indicato alla stampa, facendo riferimento proprio all’esterno d’attacco. De Laurentiis non si è tirato indietro ed ha messo sul piatto circa venti milioni di euro, cifra importante, per regalare quel rinforzo desiderato dal tecnico. Sono stati individuati due profili importanti, sicuramente di alto livello soprattutto se si considera che a gennaio è difficile fare grandi operazioni. Il Napoli invece ha posto tutte la basi per piazzare un bel colpo, ma adesso c’è da concretizzare in maniera definitiva.

Prossime ore decisive. Verdi è ancora a Dubai, tornerà tra sabato e domenica ed in quelle ore probabilmente darà forma alla sua decisione. Il Napoli non può permettersi di andare troppo oltre e nella giornata di lunedì vorrà avere una risposta. Fosse un ‘Sì’, non pare ci saranno problemi a trovare l’intesa con il Bologna. In caso contrario si volerà in Spagna, dove Deulofeu attende di conoscere il suo futuro che potrebbe anche tingersi d’azzurro. Un conto alla rovescia estenuante, ma quello che conta è che almeno uno dei due si vada ad unire alla rosa di Sarri. In ogni caso sarebbe un grande acquisto. Poi, come sempre, la ricetta è sempre una: Basta che funzioni!