Speciale classifica gol+assist: guida Dries, Younes in ascesa. 'Delude' Allan, mancano i difensori

11.05.2019 20:11 di Arturo Minervini Twitter:    Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
Speciale classifica gol+assist: guida Dries, Younes in ascesa. 'Delude' Allan, mancano i difensori

Il calcio è fatto di tante piccole componenti che contribuiscono al succoso, o all’insuccesso, di una squadra. Il gol è chiaramente la parte più lampante, quella che ruba l’occhio e le prime pagine sui giornali. Spesso, però, dietro un gol c’è anche un atto di altruismo, una giocata importante da parte di un compagno che ti mette nelle condizioni migliori per concludere a rete e rubare la scena a tutti gli altri. Giocando un pochino con i numeri, combinando le reti e gli assist realizzati dagli azzurri (portiere esclusi, per evidenti ragioni) abbiamo stilato la particolare graduatoria con alcuni motivi di riflessione. 

Dries il primatista. Il calciatore capace di totalizzare il punteggio più alto sommando gol ed assist è Dries Mertens a quota 29 grazie a 17 gol e 12 assist, seguito sul podio da Arek Milik a quota 20 reti (miglior marcatore) e 5 Assist (totale 25 per il polacco). In terza piazza c’è Lorenzo Insigne a quota con un 14 gol e 7 per un totale di 21.

L’impatto di Younes. In appena 338’ disputati in campionato, Amin è stato in grado di realizzare già 3 reti e fornire un assist per i compagni. Cambio di marcia importante nella parte finale della stagione che ha indotto Ancelotti a spendere parole importanti sull’ex Ajax, sempre più proiettato a ritagliarsi uno spazio importante nel Napoli del prossimo anno.

Callejon, il re delle assistenze. Se Milik è il calciatore che ha segnato di più in stagione, pur senza battere i calci di rigore, quello che guida la graduatoria degli assist è il numero 7 azzurro, arrivato già a quota 13 nella specifica statistica relativa a tutte le gare ufficiali disputate in stagione. 

La sterilità dei difensori. Se lo scorso anno i gol della difesa erano stato marchio di fabbrica, con Koulibaly che aveva chiuso a quota 5 reti, quest’anno il contributo in zona gol dei difensori è stato minimo. Kalidou ha realizzato una doppietta contro il Chievo, Albiol aveva segnato nella vittoria sulla Spal del 22 dicembre. Tutti gli altri del reparto, sono a quota 0 reti.

Lo zero di Allan. Nello scorso anno il brasiliano era riuscito a realizzare quattro reti mentre ad oggi, con ancora 3 gare da disputare, il numero 5 azzurro non è riuscito ancora a trovare la via della rete.

Sulle corsie alla fine vince la qualità. Nonostante sia stato un anno ancora di assestamento, dopo i tremendi infortuni che hanno condizionato la scorsa stagione, un Ghoulam ancora a mezzo servizio risulta quello che tra i laterali ha inciso maggiormente nelle fase offensiva con 3 assist per i compagni. Un finale di stagione incoraggiante anche per l’algerino, che potrà lavorare con serenità in estate per ripresentarsi, si spera, sui livelli a cui ci aveva abituato prima di quella maledetta notte del 1 novembre 2018.