Tutto sul Granada: la rivelazione della Liga che ha aggiunto esperienza ed alternative

Poteva andare peggio il sorteggio del Napoli, considerando la presenza di Benfica, Salisburgo e Lille, ma subito dopo le migliori c'era proprio il Granada
14.12.2020 14:50 di Antonio Gaito Twitter:    Vedi letture
Tutto sul Granada: la rivelazione della Liga che ha aggiunto esperienza ed alternative

Poteva andare peggio il sorteggio del Napoli, considerando la presenza di Benfica, Salisburgo e Lille, ma subito dopo le migliori non teste di serie c'era proprio il Granada che è stato accoppiato agli azzurri. Gli uomini di Gattuso affronteranno dunque la squadra attualmente settima in Liga, un punto avanti al Barcellona, e che sta confermando tutto sommato quanto di buono fatto vedere l'anno scorso, risultando la sorpresa, toccando anche il vertice ed accarezzando per diversi mesi anche il sogno di posizioni di classifica più importanti.

STAGIONE - Dopo i due turni preliminari, al playoff ha eliminato il Malmo con un secco 3-1 in trasferta, passando da seconda il girone dietro il PSV (battuto 2-1 in trasferta, cedendo invece 0-1 in casa), davanti a Paok e Omonia. In campionato il Granada ha già espresso ottime partite, perdendo finora solo una gara in casa e battendo anche il Siviglia ad ottobre, riuscendo a confermare quel gioco che l'anno scorso lo portò a battere anche il Barcellona e la Real Sociedad in trasferta

ROSA E MERCATO - Non ci sono più i Pozzo, che hanno chiuso la loro esperienza tutt'altro che positiva, ed il nuovo proprietario Desports, guidato da Jiang Lizhang (che aveva promesso "l'Europa in 3 anni"), sta effettuando investimenti importanti, portando la squadra prima in Liga e poi al sorprendente settimo posto della scorsa stagione. Quest'anno per fronteggiare il doppio impegno, il club non ha effettuato cessioni di rilievo ed ha rinforzato la rosa con arrivi come il talentuoso Kenedy dal Chelsea, l'esperto Jorge Molina dal Getafe, Dimitri Foulquier dal Watford e l'ex obiettivo azzurro Maxime Gonalons anche se il colpo resta il 22enne colombiano Luis Suarez dal Watford. Una rosa che non a caso ha più che raddoppiato il proprio valore ed ora per Trasnfermarkt si attesa sui 115mln. La formazione tipo è disposta secondo un 4-2-3-1: Rui Silva; Foulquier, Sanchez, Duarte, Neva; Gonalons, Herrera; Puertas, Milla, Machis; Molina.

LA STELLA - Senza dubbio Yangel Herrera, venezuelano classe '98 in prestito dal Chelsea, centrocampista già a quota 6 gol in stagione. Non mancano però altri profili interessanti, a partire da Darwin Machis, talento passato dall'Udinese e che da attaccante esterno è a quota 6 reti. Senza dimenticare Kenedy arrivato dal Chelsea o la stellina 2000 Nehuén Pérez, difensore centrale arrivato dall'Atletico o l'esperto Soldado

ALLENATORE E FILOSOFIA - Parliamo di Diego Martínez Penas, 39enne (il più giovane della Liga) che però allena da sempre, considerato un allievo di Monchi e già per anni vice-allenatore di Emery, ex tecnico di Siviglia e Arsenal che rifiutò proprio la proposta di ADL prima di trasferirsi a Londra. Per il Napoli si preannuncia una gara difficile in uscita dal basso visto che il Granada punta tanto sul pressing ultra-offensivo, in stile Real Sociedad, ma sfrutta i 4 attaccanti anche per verticalizzare subito dal basso, tagliare dall'esterno verso il centro o andare di fisico a giocare sulle seconde palle. Una squadra che tatticamente sa interpretare quasi tutte le tipologie di partite che si ritrova davanti e per questo viene considerata tra le più scomode da affrontare.