Ancelotti a Sky: "Troppo timidi e poco efficaci, gara combattuta e sufficiente. Lozano? Fase di adattamento normale. Classifica? Mancano i 3 punti col Cagliari"

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, dopo il pareggio sul campo del Torino ha commentato la partita al microfono di Sky Sport:
06.10.2019 20:22 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Ancelotti a Sky: "Troppo timidi e poco efficaci, gara combattuta e sufficiente. Lozano? Fase di adattamento normale. Classifica? Mancano i 3 punti col Cagliari"

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, dopo il pareggio sul campo del Torino ha commentato la partita al microfono di Sky Sport: “È stata una partita molto combattuta, abbiamo fatto una partita sufficiente, è mancata un po’ di efficacia in più davanti, un po’ meno timidezza nel cercare di proporre situazioni pericolose. La squadra si è impegnata contro un Torino che mette molto in campo e lo ha fatto anche in questa partita. Siamo stati troppo timidi quando si doveva concretizzare”.

I cali di tensione preoccupano? “Non sono cali di tensione. Prima eravamo molto forti davanti e soffrivamo dietro, ora le cose si sono capovolte, ci è mancata un po’ di pericolosità. Dobbiamo tornare a essere efficaci. Nelle ultime gare abbiamo preso solo un gol d’azione contro il Cagliari”.

Su Lozano: “È un percorso naturale, sono problemi che hanno avuto tutti. È un adattamento normale, si deve adattare alla squadra. Oggi ha giocato più aperto, ha fatto spunti, è stato pericoloso ogni volta che ha avuto la palla. Di solito quando le cose non vanno bene si parla di più grinta e determinazione. La squadra ci ha messo impegno, siamo mancati sul profilo della qualità ed è quello che dobbiamo trovare nelle prossime gare”.

Sulla classifica e Inter-Juventus: “Noi vogliamo lottare per lo scudetto, il risultato di stasera non cambia niente. Stasera si gioca una grande sfida, la nostra classifica piange un po’, credo manchino i tre punti che dovevamo prenderci contro il Cagliari. Il calcio è molto strano, fino a una settimana fa si parlava di difesa che prendeva troppi gol, ora si parla dell’attacco. Dobbiamo trovare equilibrio tra le due fasi”.