L’unico incedibile del Napoli lo ha deciso Spalletti: De Laurentiis vuole accontentarlo

Ora che Lorenzo è destinato al Canaran, il senegalese è di fatto il capitano designato per la prossima stagione.

22.06.2022 08:44 di Arturo Minervini Twitter:    vedi letture
Fonte: di Arturo Minervini per TMW
L’unico incedibile del Napoli lo ha deciso Spalletti: De Laurentiis vuole accontentarlo
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

Colonna. In tutti i sensi: fisicamente, tatticamente umanamente. Kalidou Koulibaly è un riferimento totale per l’ambiente Napoli, idolo dei tifosi e dei compagni che lo avevano già da tempo identificato come una vera e propria guida. “Insigne è il nostro capitano, Koulibaly è il nostro comandante” aveva sottolineato Spalletti agli albori della sua avventura napoletana. Ora che Lorenzo è destinato al Canaran, il senegalese è di fatto il capitano designato per la prossima stagione.

Tante voci, poche offerte concrete 

Kalidou sul mercato. È un tormentone che si è riproposto con ciclicità sistematica, senza che l’addio all’azzurro venisse mai consumato. Anche quando, nel periodo pre-Covid, erano arrivate al quartier generale del Napoli offerte superiori ai 100 milioni, rispedite al mittente da De Laurentiiis. Anche in questa sessione di mercato le voci si susseguono, alimentate da un contratto in scadenza nel giugno 2023 che mette il club partenopeo dinanzi ad una scelta: rinnovare, cedere o perdere il calciatore, come accaduto con Insigne, a parametro zero la prossima estate. Ad oggi non sono arrivate offerte da 40 milioni, quelli richiesti da De Laurentiis, per avere Koulibaly e le possibilità di una permanenza sono in aumento.

Spalletti fa muro

Se Spalletti potesse indicare un incedibile, non avrebbe dubbi: giù le mani da Kalidou. Ministro della sua difesa, quella migliore del campionato appena trascorso. Su quelle basi Spalletti vuole costruire il suo Napoli 2.0, cercando di limare quelle imperfezioni che hanno impedito alla squadra di lottare fino all’ultima curva per lo scudetto. In virtù di queste considerazioni, De Laurentiis sta valutando di fare un’eccezione per Koulibaly sulla soglia massima dei 3,5 milioni di ingaggio imposta dal club nel nuovo corso finalizzato alla riduzione dei costi. Il centrale classe ’91, che ha appena compiuto 32 anni, percepisce uno stipendio da 6 milioni che sarà impossibile da replicare nel nuovo contratto proposto dal Napoli. L’idea è offrire al senegalese 4 milioni di parte fissa più vari bonus per raggiungere i 4,5. Spalletti sarebbe pronto a incatenarsi per trattenerlo e De Laurentiis pare davvero convinto a voler accontentare il suo tecnico.