Spalletti in conferenza: "Turn-over? Giochino che piace a voi e ADL, qui giocano tutti!" Poi la lite con un giornalista...

10.09.2022 17:41 di Redazione Tutto Napoli.net Twitter:    vedi letture
Fonte: di Arturo Minervini
Spalletti in conferenza: "Turn-over? Giochino che piace a voi e ADL, qui giocano tutti!" Poi la lite con un giornalista...

Vittoria all'ultimo respiro per il Napoli che batte lo Spezia con la prima rete in azzurro di Raspadori. A breve il commento in conferenza stampa di Luciano Spalletti: "Espulsione? Ho protestato diverse volte per l'insistenza dei falli degli avversari, quando passi alla fase dello sviluppo e viene atterrato per far rimettere a posto la squadra. È successo tantissime volte ed ho protestato per questo, l'arbitro Santoro ha detto che non poteva fare di più che dar fallo, ma in certe situazioni si poteva ammonire. Dopo il nostro gol sono venuti a protestare per i minuti di recupero, io l'ho fatto notare in maniera troppo vivace. Non ho insultato nessuno, ho detto solo 'Ora protestate per il recupero con tutte le volte che avete fatto fallo?".

Oggi grande incitamento del Maradona

"La passione per questi colori loro lo portano sempre in giro, te lo vengono a portare fino a casa. E questa è una cosa bellissima per chi gioca nel Napoli, dalle altre parti non è così e questo ci fa piacere".

Sulla difficoltà a trovare il gol della vittoria "Abbiamo avuto diverse occasioni. Lozano ne ha avute, ma anche Kvara ne aveva create due. Più di questo diventa difficile fare, c'è voluta caparbietà di provarci fino alla fine. Questi atteggiamenti sono stati premiati, la vittoria è meritata anche se devo fare i complimenti a Gotti per come ha preparato la gara".

Sulla scelta di Raspadori al posto di Simeone dal primo minuto "Simeone quanti minuti ha giocato? Mezz'ora è sufficiente per far vedere l'entusiasmo che avevi accumulato l'altra volta. Anzi, forse era la situazione ideale nel finale per lui. Con questo palleggiare da una parte all'altra, loro avrebbero perso di misura e non c'era bisogno della fisicità.

Si sono sbloccati prima Simeone e poi Raspadori Gli attaccanti vivono di gol, quindi è importantissimo. Raspadori è stato bravissimo, perchè quella palla non era facile e poteva indirizzarla solo lì. Simeone quando è entrato ha fatto dei tagli giusti, creando delle situazioni di vantaggio".

Sul piccolo tifoso Antoine accolto a Castel Volturno

"È stato un momento fantastico, perchè il calcio è dei bambini. Lui a Firenze ha avuto delle sensazioni negative, non so bene cosa sia successo. Ma bisogna ricordarsi che il calcio è dei bambini".

Sulla scelta di ruotare diversi uomini

"In questo giochino voi rimanete intrappolati da soli. Aurelio De Laurentiis compreso gli lascia fare questa roba, che non si può sopportare. Oggi Gaetano ci ha dato una mano quando è entrato. Si deve giocare tutti, bisogna farli riposare. Anguissa ti è sembrato lo stesso dell'altra sera? Ti è sembrato dello stesso livello? Nel secondo tempo Lobotka fresco ha fatto un grande lavoro. Funziona così, giocheranno tutti. A destra chi è il titolare? Ma sceglietelo voi, che me ne frega. Devono giocare Lozano e Politano. Se Lozano quando entra fa le 'sgasate' che sa fare fa la differenza. Se sei bravo, sei bravo nei trenta minuti che giochi. Non è che deve sempre essere quello che non giochi il tuo miglior momento. Anch'io quando non ho allenato, quei campionati lì li avrei vinti di sicuro".

Spalletti poi battibecca con un giornalista "Quando avrei detto che io ho litigato con tutto lo spogliatoio? Lei me lo deve dire, ha trovato un cliente scomodo. Lei è un anno e mezzo che parla di me, lei non si fa mai vedere e poi parla di me".

Su Elmas e Zielinski "È difficile non tenere in considerazione la qualità di Zielinski, lo scorso anno ha fatto delle partite sotto livello. Lo avete massacrato lo scorso anno, io penso che lui possa diventare un top player, ma lo decide lui. Quest'anno sta facendo prestazioni di qualità, Elmas è uno che gli pesa il fatto di giocare sempre part-time. Lui è più trequartista di Zielinski, forse gli pesa il fatto di giocare con meno continuità. Quando troverà l'equilibrio professionale farà grandi cose, son giocatori che noi abbiamo e ci possono dare lo sbocco per vincere contro lo Spezia".

Proteste su un rigore per lo Spezia per un'uscita di Meret "Non è rigore su Meret, lui gli tocca solo il tacchetto con la punta del guanto. Quello non è nemmeno rigorino..."

18.07 - Terminata la conferenza di Luciano Spalletti