Caso Platini, Blatter: "Mi disse che Sarkozy non l'aveva costretto, parlerò con la giustizia francese"

L'ex presidente della FIFA Sepp Blatter è intervenuto ai microfoni de L'Equipe per parlare dello scandalo che ha coinvolto Michel Platini
18.06.2019 20:30 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Caso Platini, Blatter: "Mi disse che Sarkozy non l'aveva costretto, parlerò con la giustizia francese"

L'ex presidente della FIFA Sepp Blatter è intervenuto ai microfoni de L'Equipe per parlare dello scandalo che ha coinvolto Michel Platini questa mattina, relativo alle accuse di corruzione sull'assegnazione dei mondiali 2022 al Qatar: "È una grande sorpresa", queste le prime parole dell'ex numero uno della FIFA. "La giustizia francese vuole sentirmi? Sono a disposizione, così resto a disposizione dei giudici svizzeri, tedeschi e americani. Posso solo ripetere ciò che ho già detto e scritto. Platini mi ha chiamato dicendomi che aveva avuto un colloquio all'Eliseo con Nicolas Sarkozy il 23 novembre 2010, nove giorni prima del voto per l'assegnazione del Mondiale 2022, e che lui e i suoi amici avrebbero potuto votare per il Qatar a causa degli interessi economici nazionali. Gli ho chiesto se Sarkozy lo avesse costretto, mi ha risposto di no. È andata così: i quattro voti portati da Michel - il suo e altri tre - hanno fatto pendere la bilancia e gli Stati Uniti sono stati sconfitti".