Volpecina: "Koulibaly vale più di 50 mln, il Napoli con quei soldi potrebbe rinforzarsi"

C'è aria di addio tra Koulibaly e il Napoli. Dopo le grandi stagioni con i partenopei alla fine di quest'annata le strade potrebbero separarsi.
27.02.2020 23:40 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Alberto Maddaloni
Volpecina: "Koulibaly vale più di 50 mln, il Napoli con quei soldi potrebbe rinforzarsi"

C'è aria di addio tra Koulibaly e il Napoli. Dopo le grandi stagioni con i partenopei alla fine di quest'annata le strade potrebbero separarsi. E il senegalese, come riporta anche Le Parisien, potrebbe approdare al Paris Saint-Germain dove diventerebbe l'erede di Thiago Silva, in scadenza a giugno. "Stimo tanto Koulibaly, che ha dimostrato di essere uno dei migliori al mondo nel suo ruolo. Poi quest'anno il rendimento è sceso a causa degli infortuni e forse anche perchè dopo la coppa d'Africa non ha riposato", dice a Tuttomercatoweb.com Giuseppe Volpecina, ex difensore partenopeo. "Un anno storto può capitare, certo in questa stagione è irriconoscibile però in passato è stato stratosferico. Ora inizia ad avere anche una certa età, ha un'ottima quotazione e con i soldi della sua cessione il Napoli potrebbe rinforzarsi prendendo giocatori importanti. Lo farei partire un po' a malincuore ma sapendo che la squadra può essere rafforzata".

Però quei 100 milioni di cui si parlava un tempo ad oggi non si possono ricavare dalla sua cessione... "Forse no, ma pur essendo difficile oggi parlare di cifre e di prezzi, vedo che per comprare un difensore importante adesso ci vogliono cinquanta milioni. Credo che Koulibaly possa valere anche di più".

Poi servirà al Napoli un difensore forte già fatto? "Credo che la società possa prendere un buon giovane di 24-25 anni oppure magari possa prendere due giocatori: uno giovane di qualità e uno più esperto che dia affidamento. Partiranno anche altri giocatori e il gruzzolo sarà comunque notevole".

Che Napoli ha visto di recente? "In crescita. C'è stato un brutto periodo, uno dei peggiori degli ultimi trent'anni, ma ora il Napoli ne sta uscendo. Credo che l'obiettivo possa essere l'Europa League. La Champions è lontana. Quanto al Barça sapevamo che non eravamo sul loro stesso livello ma è stata preparata una gara intelligente, senza dare campo agli spagnoli. Una disattenzione, l'unico errore, ha rovinato la partita. Al ritorno sarà dura ma nel calcio e soprattutto in Champions possono accadere e accadono parecchie sorprese".