VIDEO - L'editoriale di Chiariello: "Forse oggi Gattuso ha trovato una quadratura"

Nel corso di 'Campania Sport' su Canale 21, il giornalista Umberto Chiariello ha commentato la vittoria del Napoli contro la Fiorentina.
17.01.2021 22:00 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
VIDEO - L'editoriale di Chiariello: "Forse oggi Gattuso ha trovato una quadratura"

Nel corso di 'Campania Sport' su Canale 21, il giornalista Umberto Chiariello ha commentato la vittoria del Napoli contro la Fiorentina: "Una sola parola che dice tutto: Kairos, per i greci era il tempo opportuno, quello giusto. Questa vittoria oggi arriva al momento giusto prima della Supercoppa. Ma anche il caso oggi ha determinato tanto, ossia la positività di Fabian Ruiz al Covid. Gattuso infatti è stato costretto a schierare Demme al fianco di Bakayoko.

Le mie critiche pesanti nei confronti di Gattuso mi hanno portato a dire che la mediana del Napoli, composta da Bakayoko e Fabian, era il male di tutti i mali della squadra. Non capivo perché un allenatore che l’anno scorso aveva ottenuto dei risultati e vinto la Coppa Italia aveva deciso di cambiare il modo di giocare. Ho contestato questa scelta tattica. Non voglio insegnare niente a Gattuso, ma in tanti anni nel calcio ho imparato che non esiste un sistema vincente e qualsiasi cosa è funzionale ai giocatori che hai. Gattuso voleva cambiare il sistema di gioco mettendo al centro del progetto Mertens e Osimhen, e quando li ha persi ha insistito sullo stesso sistema. Doveva essere però coerente, col 4-2-3-1 bisognava sacrificare Fabian e Mertens, non adatto a fare il trequartista. Oggi è finito il giro palla lento, il centrocampo ha servito dritto per dritto gli attaccanti. Era quello che chiedevo all’allenatore. Non mi dite che questa rosa è stata sopravvalutata, perché mi faccio una bestia pur di difendere Gattuso. Gattuso si difende col suo lavoro, con le sue scelte, i suoi risultati, portando la squadra a pranzo e compattando perché è un uomo serio. Ho sempre detto di essere il suo primo tifoso, ma deve diventare un grande allenatore, perché non lo è ancora. Se lo critico non è perché lo voglio cacciare. Oggi quei tre tra le linee, Lozano, Zielinski e Insigne, sono stati devastanti.

Oggi sono felice perché con Demme forse Gattuso ha trovato una quadratura. Qual’è il vero Napoli? Quello di oggi o quello inguardabile con Torino e Udinese? Non c’è continuità, dobbiamo attenderla. Di sicuro oggi abbiamo certezza che il Napoli è una squadra importante, e se Gattuso continua così ci toglieremo grandi soddisfazioni. Non era difficile capire che davanti si ha disposizione una qualità che nessuno ha e che bisognava solo organizzarsi con una vera mediana. Come dice Cruijff il calcio è una cosa semplice”.