Kvara a Gazzetta: "Spalletti una svolta per me, come un padre! Osimhen? Intesa naturale. Su ADL..."

Pensieri e parole di Khvicha Kvaratskhelia, MVP dell'ultima Serie A, la stella che ha trascinato insieme a Victor Osimhen (e non solo) il Napoli
06.08.2023 07:59 di  Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    vedi letture
Kvara a Gazzetta: "Spalletti una svolta per me, come un padre! Osimhen? Intesa naturale. Su ADL..."
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

"Credo che sia stato un anno incredibile per tutti, non solo per me. Nessuno si sarebbe aspettato lo scudetto a Napoli dopo 33 anni, ma la nostra preparazione e la volontà di dare il massimo sempre hanno fatto la differenza. Quindi non esistono meriti personali di fronte a un risultato così straordinario". Pensieri e parole di Khvicha Kvaratskhelia, MVP dell'ultima Serie A, la stella che ha trascinato insieme a Victor Osimhen (e non solo) il Napoli verso lo Scudetto. L'esterno offensivo georgiano ha rilasciato un'intervista a La Gazzetta dello Sport. Di seguito vi riportiamo uno stralcio.

Parliamo di calcio. Si può dire che Spalletti per lei è stato come un padre? "Sì. E non riuscirò mai a ringraziarlo abbastanza. È stato una svolta per la mia carriera: mi ha dato la possibilità di giocare ad altissimi livelli e mi ha sostenuto sempre, anche nei momenti più difficili. Quando non riuscivo a dare il meglio, lui era sempre lì a incoraggiarmi, a proteggermi, a consigliarmi come affrontare le cose. Se sono diventato il giocatore di oggi, il merito è suo".

Il presidente De Laurentiis merita un grazie? "Certamente, lui ha avuto tanta fiducia in me. Ha creduto in un ragazzo sconosciuto facendo un investimento importante. Ha corso il rischio…".

Lei e Osimhen formate una delle coppie più belle d’Europa. Vi siete trovati in modo naturale? "Sapevo che era un calciatore molto forte, mi ha colpito però l’umiltà del ragazzo Victor: si entra subito in sintonia con lui e il nostro feeling si vede pure in campo. Anche se non lo vedo, so già dov’è, so come servirlo, mi sembra di sentire il suo movimento sempre. E lo stesso vale per lui".