Spalletti, la storia si ripete: un altro capitano da salutare nell’estate 2023

Capitani da salutare, storie che si intrecciano nella carriera di Luciano Spallett
27.06.2022 07:34 di Arturo Minervini Twitter:    vedi letture
Spalletti, la storia si ripete: un altro capitano da salutare nell’estate 2023
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

Capitani da salutare, storie che si intrecciano nella carriera di Luciano Spalletti. Che prima a Roma con Francesco Totti, poi a Milano con Mauro Icardi, si è trovato a gestire situazioni ad altissima intensità, sfociate spesso in tensioni e finali dal sapore più che amaro. Al suo arrivo a Napoli il tecnico ha dovuto fare i conti con un altra patata bollente: l’addio di Lorenzo Insigne, che aveva iniziato la stagione in scadenza di contratto ed aveva ufficializzato poi l’addio a febbraio. Una stagione prima di dirsi addio, sapendo già che le strade si sarebbero divise.

Un nuovo caso Insigne Agli albori della nuova stagione, con i partenopei che inizieranno il ritiro a Dimaro il 9 luglio, una situazione simile sembra profilarsi per quello che è l’erede designato per la fascia di capitano di Insigne, ovvero Kalidou Koulibaly. Così come Insigne, il centrale senegalese inizierà la stagione con un solo anno di contratto ed una trattativa per il rinnovo che pare essere bloccata. Da una parte le esigenze del club di ridurre il monte ingaggi, dall’altra la voglia del classe ’91 di non veder dimezzato lo stipendio da 6 milioni attualmente percepito, rendono più che complicata ogni tipo di discussione.

Accordo senza rancori La valutazione che De Laurentiis fa di Koulibaly è di 40 milioni e il presidente non pare disposto a fare sconti. In virtù di questa fase di stallo, e della consapevolezza per tutti gli eventuali acquirenti di poter prendere a costo zero il difensore la prossima estate, pare difficile pensare che qualcuno arrivi a portare quella cifra cash (il Napoli non accetta contropartite tecniche). Ecco perchè, alla luce degli ottimi rapporti che esistono tra le parti, si potrebbe dar vita ad un accordo senza rancori: Koulibaly che gioca la sua ultima stagione al Napoli, prima di svincolarsi nell’estate 2023 e provare magari un’esperienza all’estero (Barcellona, Chelsea e Psg sono sempre interessate). Per Spalletti, seppur con dinamiche totalmente diverse, si prospetta un nuovo caso di capitano con la valigia già pronta. "Per me è incedibile, mi sono incatenato già l'anno scorso” ha dichiarato il tecnico a fine maggio, consapevole che forse questa di trattenere Koulibaly per poi perdere a zero fosse l’unico compromesso