Vittoria da squadra europea. Napoli cinico e "tosto"

29.10.2020 23:15 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Vittoria da squadra europea. Napoli cinico e "tosto"

Massimo risultato con minimo sforzo, non in termini di gioco ma in termini di azioni. Una prestazione da grande squadra, da squadra europea che ha saputo soffrire e colpire al momento giusto. Nel primo tempo è un Napoli attendista, con tante novità in campo, ma che rischia di portarsi in vantaggio in ben due volte. Un Napoli nuovo con Petagna in campo e con Lobotka a fare il trequartista. Gattuso e gli azzurri aspettano la Real Sociedad che gioca il suo calcio e prova a scardinare un Napoli stretto dietro ma che quando vuole pungere rischia di far male. La prima occasione capita ad Insigne che fa una gran giocata e si porta al tiro ma la palla non gira ed esce. Gli spagnoli ripartono ma ancora la palla giusta arriva a Mario Rui che sempre dalla sinistra di trova in area e cerca la giocata di fino ma la palla esce. Poi l’infortunio ad Insigne, l’ennesimo per il capitano che sembrava in palla. Entra Lozano ma la gara resta inchiodata sullo 0-0. I baschi hanno una buona occasione di testa ma non pungono più di tanto. La ripresa è strana. La Real Sociedad continua il suo possesso palla ma è il Napoli che con Politano trova il vantaggio. Azione veloce e palla all’esterno che non ci pensa due volte e tira, leggera deviazione e palla in rete. Vantaggio meritato e azzurri che ora cambiano volto. Gattuso mette Mertens, Osimhen e Di Lorenzo per dare velocità e contropiede al Napoli. La Real Sociedad si riversa in attacco ma il Napoli non riesce a sfruttare gli spazi. Il finale è nervoso ma il Napoli tiene e conquista una vittoria importantissima per continuare in questa Europa League da protagonista, e buon Compleanno Diego!