Andreazzoli esalta il Napoli: "La Roma ha perso perché ha affrontato una squadra forte"

05.12.2020 21:15 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Andreazzoli esalta il Napoli: "La Roma ha perso perché ha affrontato una squadra forte"

Aurelio Andreazzoli torna a parlare e lo fa in esclusiva ai microfoni di TMW per fare il punto sulla Roma che nella stagione 2013, dopo l'esonero di Zeman, ha allenato. Dal giudizio a Fonseca a quello a Pallotta, passando per Pedro, Mkhitaryan e gli obiettivi della squadra giallorossa in questa stagione. Ecco le sue parole:

Dopo un anno e mezzo sulla panchina della Roma, come valuta fino a questo momento l’operato di Fonseca?
“L’ho conosciuto personalmente perché alla prima giornata dello scorso campionato abbiamo giocato contro e mi ha fatto un’ottima impressione per come la squadra si esprimeva in campo. Era una squadra con un approccio predisposto ad assumere una mentalità importante. La bravura sua e che mi ha impressionato è la capacità di cambiamento. Appena conosciuto il campionato italiano ha cambiato alcune cose del suo gioco che hanno portato a migliorare la squadra come si è visto. Se facessimo un profilo di Fonseca prima della partita di Napoli parleremo di un’evoluzione importante”.

Allora come si spiega il passo falso di Napoli?
“I risultati del campo dicono che con le grandi la Roma fatichi, ma non penso sia un dato certo. Con il Napoli è una gara che può capitare, non è detto che sia un demerito della Roma, ma un merito della squadra di Gattuso. A volte una squadra non riesce a esprimersi per via degli avversari e l’altra sera mi è sembrato di vedere un Napoli importante. Può succedere poi che ci siano serate in cui gli elementi di spicco di una rosa non siano al top della forma e questo mi è sembrato di vedere domenica”.