Giuffredi: "Se il Napoli andrà in Champions, ADL farà di tutto per trattenere Gattuso"

Mario Giuffredi è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo per dire la sua riguardo le principali vicende del calcio Napoli. L’agente di Mario Rui ed Hysaj si è soffermato sulla partita di domani tra la Juventus e gli azzurri e non solo
06.04.2021 16:00 di Francesco Carbone   Vedi letture
Giuffredi: "Se il Napoli andrà in Champions, ADL farà di tutto per trattenere Gattuso"
TuttoNapoli.net
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Mario Giuffredi è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo per dire la sua riguardo le principali vicende del calcio Napoli. L’agente di Mario Rui ed Hysaj si è soffermato sulla partita di domani tra la Juventus e gli azzurri e non solo.

Su Juventus-Napoli: “È una partita storicamente molto speciale per noi napoletani. Poi sicuramente la partita di domani è importantissima. Se il Napoli vince o pareggia, la Juventus è momentaneamente fuori dalla Champions. È fondamentale più dal punto di vista psicologico per la Juventus. Per il Napoli vincere vorrebbe dire inserire la quinta marcia proiettarsi a diventare secondo in classifica e a fare un grande finale di stagione”. 

Sulla situazione di Pirlo: “Ultima partita alla guida della Juve? Non credo, credo vada avanti fino a fine stagione. Solo Allegri potrebbe rientrare perché conosce l’ambiente e la squadra. Il mio pensiero è che non lo manderanno via, se dovesse accadere però Allegri sarebbe il primo”. 

Su Gattuso: “Il mio pensiero ve lo dico da qualche settimana: il Napoli se andrà in Champions, ADL farà di tutto per trattenerlo. Gattuso secondo me lascerà il Napoli, perché non ha più voglia di continuare. Sono certo che sarà quasi impossibile convincere Gattuso a restare, ne sarà contento Umberto Chiariello (ride ndr). A ognuno può piacere un allenatore, ma dovete capire che chiunque sia nel mondo del calcio è giudicato da una sola cosa, i numeri. Se Gattuso andrà in Champions, avrà fatto un grandissimo lavoro. Piaccia o no, ha fatto un grande lavoro e i numeri certificano chi è bravo e chi non è bravo. Le chiacchere servono a poco”.