Juventus, Allegri a sorpresa: “Sono contento, abbiamo tenuto il Milan a 7 punti”

"E' giusto il pari. Noi abbiamo fatto meglio nel secondo tempo, nel primo potevamo sfruttare meglio il campo aperto".
23.01.2022 23:20 di Antonio Noto Twitter:    vedi letture
Juventus, Allegri a sorpresa: “Sono contento, abbiamo tenuto il Milan a 7 punti”
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

Dopo il pareggio contro il Milan, l'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di DAZN: "Stasera è stata una bella partita. Noi arrivavamo da tante partite, stasera era importante per chiudere gennaio nel migliore dei modi e rimanere lì attaccati. In caso di sconfitta saremmo andati a 10 punti e sarebbe stato un vedere più negativo. Negli ultimi venticinque-trenta metri bisogna essere più lucidi nell'ultimo passaggio. Sbagliamo la misura nonostante il campo non ha permesso né a noi né a loro. E' stata una partita combattuta con grandi contrasti. E' giusto il pari. Noi abbiamo fatto meglio nel secondo tempo, nel primo potevamo sfruttare meglio il campo aperto. Abbiamo affrontato un buon Milan e rimanere a questa distanza è importante. Sono contento perchè i ragazzi stanno giocando più da squadra, capiscono nelle due fasi come gestire la palla in certi momenti. Cercavamo di vincere ma non ci siamo riusciti".

Farete un passo in più o è questa la sua dimensione?
"Abbiamo ereditato la squadra con Locatelli dentro e un Ronaldo in meno. Non sono cambiate la caratteristiche dei giocatori, i ragazzi sono cresciuti in autostima. Su 12 partite per 8 volte non abbaino subito gol, nelle ultime partite abbiamo fatto quattro gol a Roma, quattro in Coppa Italia. Forse è meglio che metto Landucci in panchina perchè quando sono io in panchina quattro gol non si fanno mai. Crescerà la condizione di Dybala, Morata troverà più gol, Kean ci darà una mano. Non bisogna perdere lo spirito di squadra sennò diventiamo presuntuosi e possiamo perdere con chiunque. In questo momento abbiamo recuperato tanti punti, un passettino alla volta. In questo momento, visto come eravamo partiti, sono contento".

Hai già il piano per arrivare fra le prime quattro?
"Stasera è una di quelle partite dove poteva succedere di tutto. Da qui alla fine abbiamo tre bonus da giocarci negli scontri diretti. A febbraio abbiamo il Verona e tre squadre che giocano allo stesso modo: il Verona, l'Atalanta e il Torino. Poi a fine febbraio vedremo".