Qatar 2022, l'Arabia utilizza 4 slot per i cambi ma non c'è infrazione: il motivo

Questa sostituzione è chiamata APCS (additional permanent concussion substitutes).
22.11.2022 20:30 di Antonio Noto Twitter:    vedi letture
Qatar 2022, l'Arabia utilizza 4 slot per i cambi ma non c'è infrazione: il motivo
TuttoNapoli.net
© foto di Insidefoto/Image Sport

La prima grande sorpresa dei Mondiali in Qatar è la vittoria dell'Arabia Saudita contro l'Argentina di Messi. Però verso la fine del match è accaduta una cosa che solo i più attenti avranno notato. I sauditi, a causa di un colpo al volto di un loro giocatore, hanno effettuato il loro quinto cambio usufruendo del quarto slot, quindi uno in più di tre consentiti dal regolamento, ma senza commettere un'irregolarità. Infatti, la normativa prevede che in caso di trauma cranico, confermato dai medici e dalle immagini, le squadre hanno la possibilità di effettuare un cambio aggiuntivo aldilà degli slot utilizzati. Una situazione analoga è stata notata nella partita di ieri tra l'Inghilterra e l'Iran.

Anche in quella occasione dopo un scontro di gioco il portiere iraniano è stato costretto al cambio. Al termine della gara l'Iran contava ben sei sostituzioni, una in più di quelle previste. Questa sostituzione è chiamata APCS (additional permanent concussion substitutes) ed è stata sperimentata per la prima volta in Premier League nel 2020/2021. Si tratta di una delle poche regole in cui l'arbitro non ha potere decisionale, ma il tutto sta ai video e agli esami dei medici, che devono prendersi tutto il tempo necessario per una sostituzione. Se il direttore di gara, però, dovesse ritenere che l'APCS sia stato usato in maniera errata, dovrà avvisare la federazione. Quando una squadra effettua un cambio per APCS, gli avversari in automatico guadagnano anche loro la possibilità di effettuare la sostituzione.