VIDEO - L'editoriale di Chiariello: "A Torino stanno cadendo le certezze, il Napoli ha pieno diritto di crederci"

Nel corso di ‘Campania Sport’ su Canale 21, il giornalista Umberto Chiariello ha commentato la giornata odierna nel suo editoriale.
03.04.2021 23:15 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
VIDEO - L'editoriale di Chiariello: "A Torino stanno cadendo le certezze, il Napoli ha pieno diritto di crederci"

Nel corso di ‘Campania Sport’ su Canale 21, il giornalista Umberto Chiariello ha commentato la giornata odierna nel suo editoriale: “Giornata di campionato anomala nel sabato pasquale, ma molto interessante e fondamentale. Non essendoci scontri diretti ogni grande avrebbe dovuto fare il proprio compitino, ed invece hanno vinto con fatica Atalanta, Napoli e Lazio, e hanno pareggiato Juve, Roma e Milan con quest’ultimo che vede allontanarsi lo scudetto e si fa risucchiare nella bagarre Champions. Il derby di Torino sembrava essere una gara di passaggio alla madre di tutte le battaglie per la Champions, ossia Juve-Napoli. Negli anni passati questa gara era stata uno scontro per lo scudetto, mentre ora è una sfida che vale l’accesso alla Champions, che dal punto di vista emozionale vale certamente meno, ma da quello finanziario pesa tantissimo forse anche più di uno scudetto. La qualificazione in Champions significa dare una bella rattoppata ai conti delle due società.

Avevo detto che dovevamo sperare di non dover fare la corsa solo sulla Juve, per la metà d’Italia non juventina sarebbe fantastico vedere Agnelli che perora la causa della Super Lega non qualificarsi neanche per la Champions, perché il punto a punto con i bianconeri non ci è mai riuscito tanto bene. Oltre al Milan però ha pareggiato anche la Juve e quindi ora il Napoli non è più costretto ad andare a vincere a Torino. Il Napoli, a pari punti con la Juve, infatti è in vantaggio negli scontri diretti con i bianconeri e lo sarà ancora non perdendo a Torino. Quindi ora gli azzurri hanno il pieno diritto di credere nella Champions. Il Napoli contro la Juve deve riuscire a uscire indenne dallo scontro. Questa Juve è davvero inguardabile, anche Szczęsny sta perdendo colpi, quindi ora a Torino stanno cadendo le certezze. Festini, esclusioni, multe, l’ambiente si sta un po’ sgretolando.

Ora sono inutili le polemiche per il 4-3 sul Crotone, con i calabresi che recuperano dal 3-1 e mettono paura al Napoli, Gattuso però aveva le scelte obbligate. La formazione di oggi era praticamente obbligata e quindi è inutile dare la colpa al tecnico. Quando vedo la forza offensiva che ha il Napoli, per me la migliore del campionato, certi rimpianti rimangono altissimi. Oggi al fare degli attaccanti in avanti e al distruggere dei difensori, per fortuna hanno prevalso Insigne e compagni. Dopo i disastri di gennaio e febbraio Gattuso ha avuto il merito di invertire la rotta e di aver sempre avuto un ottimo rapporto con la squadra. Questo rapporto ha pagato nonostante le molte contraddizioni di questa squadra: Bakayoko non può giocare con Fabian, Mertens da trequartista è una stortura, Manolas è inguardabile, Maksimovic ne fa una buona e tre negative. Ci sta tutto, ma nelle ultime 6 partite il Napoli ha fatto 5 vittorie e un pareggio regalato col Sassuolo.  

Il Napoli non lotterà per lo scudetto ma aveva tutto per potersi inserire a certi livelli, a questo punto però ora vincendo a Torino ci metteremmo terzi. Dopo tutte le storture viste dalla Lazio in poi il Napoli è chiamato alla corsa decisiva ed è forse la squadra che sta meglio di tutte. Quindi stasera sono inutili le polemiche, questa squadra ha tutto, partendo da Insigne e la forza dell’attacco. Speriamo che Gattuso non toppi la tappa di Torino e che da lì parta una corsa di finale di stagione che ci porterà ad un nuovo allenatore, o una conferma? Non lo so, a noi interessa solo che il Napoli vada in Champions, è questo quel che conta”.