I quotidiani bocciano arbitro e VAR di Milan-Torino: "Un rigore inesistente, l'altro dubbio"

Piovono bocciature per Mariani e Valeri, arbitro e VAR di Milan-Torino, per un rigore inesistente concesso ai rossoneri e un altro molto dubbio.
27.08.2023 11:45 di  Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    vedi letture
I quotidiani bocciano arbitro e VAR di Milan-Torino: "Un rigore inesistente, l'altro dubbio"
TuttoNapoli.net
© foto di TuttoSalernitana.com

Piovono bocciature per Mariani e Valeri, arbitro e VAR di Milan-Torino, per un rigore inesistente concesso ai rossoneri e un altro molto dubbio. Voto 4 per La Gazzetta dello Sport: "Prima o poi gli arbitri dovranno tener conto delle dinamiche di gioco, del contesto da duello (lecito) fra difensore e attaccante. Il rigore al 39’ del primo tempo è specchio proprio di una dinamica di calcio: pallone da sinistra, Buongiorno “sente” Giroud pure col braccio (situazione che fa parte del gioco), quel braccio poi colpito nel momento in cui il francese improvvisamente abbassa la testa: palla non attesa e il difensore è sì responsabile della posizione delle braccia ma Mariani avrebbe potuto tener conto della dinamica. E’ da rigore il pestone di Schuurs a Leao (16’ st) ma l’azione parte da un contatto molto dubbio Krunic-Vlasic nell’altra area. Mariani non vede i due episodi d’area principali, serve il Var. E mancano due gialli, Thiaw su Radonijc e Rodriguez. Vanja (13’ st) protesta ma era fallo in fase di fuga di Loftus-Cheek".

Anche il Corriere dello Sport boccia entrambi, soprattutto il VAR: "Non è colpa di Mariani se Valeri lo richiama ad una insensata Ofr (on field review, ossia richiamare l’arbitro al var per rivedere l’azione, ndr). Il rigore che arriva diventa “televisivo”, poi non veniteci a sciorinare il refrain della verità del campo. L’internazionale di Aprilia bene sulle proteste di Theo e Juric (il caso Feliciani settimana scorsa insegna), ok il gol di Schuurs (Buongiorno in offside non sulla linea di visione di Maignan), rivedibile sul rigore su Leao

La dinamica dell’azione sul primo rigore.

Cross di Leão, Giroud s’abbassa a spizza il pallone che finisce sulla mano sinistra di Buongiorno: mai rigore perché:

a) senza il tocco il pallone sarebbe finito sulla faccia di Buongiorno (e ci finisce comunque);

b) non è in posizione innaturale (è in marcatura su Giroud e lo “sente”).

Errore l’intervento di Valeri, in campo nessuno ha chiesto nulla".