Il popolo di Tuttonapoli è compatto: per l'80% (oltre 6mila voti) Ancelotti deve dimettersi

L'ultimo successo in Serie A risale al match col Verona, mentre in Champions League l'impresa di Salisburgo resta l'ultima luce.
02.12.2019 17:54 di Pierpaolo Matrone Twitter:    Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
Il popolo di Tuttonapoli è compatto: per l'80% (oltre 6mila voti) Ancelotti deve dimettersi

Tra mille polemiche, una squadra senza identità, il gioco che latita, un ritiro prima costruttivo e poi punitivo, una miriade di voci che si rincorrono e soprattutto in mezzo ai risultati che tardano ad arrivare, il popolo ha parlato. Il Napoli non vince da otto partite di fila, considerando sia il campionato che la Champions League. L'ultimo successo in Serie A risale al match col Verona, mentre in Champions League l'impresa di Salisburgo resta l'ultima luce in mezzo ad un buio che pian piano diventa sempre più pesto. Un avvio di stagione così negativo non si palesava addirittura da nove anni. L'ultima volta, fra il gennaio e il marzo 2010, era il primo Napoli di Walter Mazzarri, il gruppo era di certo di un livello inferiore rispetto a quello attuale e alla fine gli azzurri conclusero la stagione con il sesto posto e 23 punti di distacco dalla vetta. Un passo indietro gigante, se si pensa alle ultime stagioni del Napoli.

Al di là dei risultati, il Napoli sta facendo fatica ad esprimere un gioco degno del valore dell'organico a disposizione dell'allenatore. Quella di quest'anno è senza dubbio la rosa più forte dell'era-De Laurentiis e l'ultima estate è stata quella in cui la proprietà ha mosso i maggiori investimenti, eppure non c'è nessun riscontro positivo. La squadra segna poco, appena 30 gol in 19 partite, tant'è che se si contano solo i dati inerenti al campionato quello azzurro è addirittura l'ottavo attacco. Anche la difesa non sorride e sembra risentire fortemente dell'addio di Albiol. Mentre il centrocampo, così com'è stato impostato, fa acqua da tutte le parti ed è completamente dipendente dallo stato di forma di Allan. E la dipendenza da un singolo giocatore è cosa che una grande squadra proprio non può permettersi.

Allora è lecito chiedersi: quante colpe ha l'allenatore? E, soprattutto, quale può essere la soluzione? Ancelotti deve dimettersi? La redazione di Tuttonapoli.net ha posto quest'ultima domanda al suo pubblico e la risposta è stata chiarissima: su un totale di oltre 6 mila voti, più dell'80% dei tifosi crede che l'allenatore azzurro farebbe bene a dimettersi in questo momento di crisi, in cui i risvolti di campo sono tutti contro di lui. Il popolo azzurro è compatto, crede che le responsabilità - checché dica il diretto interessato - siano da attribuire in gran parte al tecnico di Reggiolo, che in un mese e mezzo non è riuscito a fare neanche mezzo passo in avanti sotto tutti i punti di vista. Che possa essere davvero questa la soluzione? Così parlarono i tifosi azzurri.