Insigne a Sky: "Male sotto porta, dobbiamo segnare di più! Non abbiamo giocato da squadra..."

Lorenzo Insigne, capitano del Napoli, dopo la sconfitta rimediata sul campo del Barcellona è intervenuto al microfono di Sky Sport.
08.08.2020 23:16 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Insigne a Sky: "Male sotto porta, dobbiamo segnare di più! Non abbiamo giocato da squadra..."

Lorenzo Insigne, capitano del Napoli, dopo la sconfitta rimediata sul campo del Barcellona è intervenuto al microfono di Sky Sport: "Dispiace per l'eliminazione. Ci abbiamo provato, sapevamo che era una gara molto difficile contro una grande squadra. Potevamo fare di più il primo tempo, ma penso che in generale sia stata una buona gara".

Hai sbagliato un brutto passaggio per Lozano. "Ho forzato la giocata. Ci ho provato ed è andata male".

Nei prossimi anni potete raggiungere livelli ancor più alti? "Penso di sì. Il Barcellona ha tanti calciatori di fantasia, noi per tutto il campionato abbiamo provato a giocare da squadra e stasera non l'abbiamo fatto al 100%. Con Gattuso possiamo ancora migliorare. Quest'anno è stato particolare, abbiamo giocato il ritorno dopo tanto tempo. Il Barcellona ha avuto una settimana per staccare la spina, noi abbiamo giocato il campionato finora. L'anno prossimo cercheremo di ripartire col piede giusto".

L'atteggiamento è stato quello che voleva Gattuso? "Sì, lo penso anch'io. Ma dobbiamo cercare di fare più gol, anch'io. Questo ci manca. Creiamo tanto e segniamo poco. Dobbiamo migliorare tutti sotto porta, io in primis. Anche stasera abbiamo creato tante palle gol, senza concretizzarle. C'era fallo sul primo gol e Messi è stato furbo con Koulibaly sul rigore. Siamo comunque stati bravi a restare uniti e giocarcela fino alla fine".

Vi aspettavate un Barcellona così? "Sapevamo che loro hanno staccato il campionato e si sono caricati bene per questa partita. Poi giocare in Champions ha un altro sapore, per loro e per tutti, sono arrivati pronto. Sono stati bravi a concretizzare le occasioni che hanno avuto. Bravi loro, ora stacchiamo un po' e cercheremo di fare una grande stagione l'anno prossimo, ripartendo da zero e provando a migliorare".