Di Lorenzo a Sky: “Stiamo facendo cose incredibili, entusiasmo va cavalcato. Scudetto? Siamo scaramantici. Su Kvara e la sosta..."

Il capitano del Napoli, Giovanni Di Lorenzo, ha parlato a Sky Sport in occasione dell'edizione 2022 del Gran Galà del Calcio
17.10.2022 20:30 di Francesco Carbone   vedi letture
Di Lorenzo a Sky: “Stiamo facendo cose incredibili, entusiasmo va cavalcato. Scudetto? Siamo scaramantici. Su Kvara e la sosta..."
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

Il capitano del Napoli, Giovanni Di Lorenzo, ha parlato a Sky Sport in occasione dell'edizione 2022 del Gran Galà del Calcio: “Stiamo facendo delle cose importanti, però siamo ancora all'inizio della stagione. E’ ancora lunga, dobbiamo continuare così e cercare di migliorare.

Mancini? Importantissimo per me, mi ha fatto esordire in Nazionale e abbiamo vinto qualcosa di unico: c'è un rapporto bello e lo ringrazio per le parole”.

C’è stata una preparazione diversa quest'estate? “Abbiamo lavorato come lo scorso anno, poi è normale che giocando ogni tre giorni adesso non si può incrementare questo lavoro, ma è merito dello staff e del mister, che ci permette di scendere in campo nelle migliori condizioni”

Come ci si sente da capitano del Napoli? Può essere l'anno giusto per vincere? “Da napoletano acquisito, meglio non dire niente! Siamo un po' scaramantici. A parte gli scherzi, stiamo facendo qualcosa di incredibile dopo un'estate un po' turbolenta per le tante partenze. Però questo dà ancora più valore a ciò che stiamo facendo, a ciò che sta facendo tutta la squadra”.

Riesci a fermare Kvaratskhelia in allenamento? “E’ tosta! Veramente molto forte, quel che sorprende al di là delle qualità tecniche, è stato l'impatto subito nel nostro campionato: speriamo che continui così”.

Lunga sosta? “Intanto ci sono altre partite prima della sosta: l'obiettivo è chiudere bene il girone di Champions cercando di arrivare primi e rimanere in alto in classifica in campionato. Poi ci sarà questa sosta, un po' così per noi italiani senza il Mondiale. E naturalmente ci dispiace. Rientreremo a gennaio, cercando di portare il lavoro fatto in questi primi mesi”

Entusiasmo da gestire o cavalcare? "Adesso secondo me va cavalcato: siamo un gruppo giovane, che ha bisogno di questa spinta, anche del pubblico in casa. Dobbiamo continuare così, stiamo facendo qualcosa di incredibile, ma è presto: dobbiamo arrivare a maggio migliorando".