Il punto di Martino a TN: "Allan, dipende tutto dal Psg! Stravedo per Barella, è un predestinato! La Juve può frenare in campionato. Le mie scelte per la Lazio. Fabian? Altro che lento..."

Il punto di Carmine Martino sull'attualità azzurro: il radiocronista ufficiale del Napoli ogni settimana su TuttoNapoli.net
17.01.2019 07:40 di Fabio Tarantino Twitter:   articolo letto 24422 volte
Il punto di Martino a TN:  "Allan, dipende tutto dal Psg! Stravedo per Barella, è un predestinato! La Juve può frenare in campionato. Le mie scelte per la Lazio. Fabian? Altro che lento..."

Il campo e il mercato, le voci che si rincorrono e la Lazio all'orizzonte. Parliamo di tutto, e lo facciamo con piacere, ospitando sul web Carmine Martino, voce storica, radiocronista ufficiale di Kiss Kiss Napoli che racconta con emozione e a cuore aperto, da tantissimi anni, tutte le sfide della squadra azzurra. La prossima domenica al San Paolo contro la formazione di Inzaghi.

Mancheranno Allan (squalificato) ed Hamsik (infortunio): chi al loro posto a centrocampo? "Per quanto dimostrato contro il Sassuolo, confermerei sia Diawara che Fabian. Il primo è utile in fase di copertura, il secondo sta dimostrando grande personalità. Anche nel ruolo di centrale è stato autorevole, ha saputo gestire situazioni difficili. Qualcuno dice sia lento, per me è rapido di pensiero e gamba, è stato bravo a superare diverse volte l'uomo in progressione e s'è reso spesso pericoloso oltre al gol". 

A proposito di Allan: e se l'offerta del Psg da oltre 80-90 milioni dovesse concretizzarsi? "Sarebbe quasi impossibile rifiutare certe cifre, si tratterebbe del classico treno da prendere al volo, per entrambi, che potrebbe non ripassare in estate. Ma al momento non ci sono novità e dunque speriamo che Allan, alla fine, possa restare al Napoli. Dipende tutto dal Psg...". 

Barella sarebbe il nome giusto per l'eventuale sostituzione? "A me piace moltissimo, è un predestinato, uno di quei talenti del calcio italiano che farà tanta strada. Non credo, però, sia il sostituto ideale di Allan dal punto di vista tecnico. Barella è più regista, è più bravo tecnicamente mentre Allan ha grande forza, determinazione, volontà nel recuperare palloni. Li vedrei bene assieme (ride, ndr)...".

Tra le braccia del 2019: obiettivi? "Nonostante la classifica, il Napoli deve andare avanti per la sua strada in campionato. La Juventus non è irraggiungibile perché nel girone d'andata ha fatto qualcosa di irripetibile. Nella seconda parte la squadra di Allegri potrebbe incontrare qualche difficoltà e allora il Napoli, nel caso, dovrà essere bravo ad approfittarne, a non mollare. La stagione diverrebbe ottima arrivando fino in fondo sia in Europa League che in Coppa Italia".