Il punto di Martino a TN: "Caos senza precedenti, se i risultati non arrivano i calciatori sbagliano due volte! Col Salisburgo gara-fotocopia della stagione! Lozano? Altro che bidone, ma ho una curiosità..."

Carmine Martino, giornalista Mediaset, è il radiocronista storico del Napoli: potete seguirlo e vivere ogni sfida in diretta su Kiss Kiss con la sua voce
07.11.2019 07:40 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Il punto di Martino a TN: "Caos senza precedenti, se i risultati non arrivano i calciatori sbagliano due volte! Col Salisburgo gara-fotocopia della stagione! Lozano? Altro che bidone, ma ho una curiosità..."

Napoli in ritiro, anzi no, i calciatori tornano a casa, la società prenderà provvedimenti, ordinato silenzio stampa, intanto sabato c'è il Genoa. Focus sul momento del Napoli col pensiero del giornalista Carmine Martino, voce di Kiss Kiss, radiocronista che martedì s'è divertito a commentare la partita col Salisburgo: "Ma quello che è successo dopo è una situazione unica, senza precedenti".

Come si riassume? "C'è stata una vera e propria rivolta. In un certo senso la squadra s'è compattata, tutti hanno avuto la stessa idea, ma ora dovranno dimostrare sul campo il proprio valore. Perché Ancelotti spesso è stato utilizzato come parafulmine, ma adesso le attenzioni dovranno essere rivolte soprattutto sulla squadra. L'allenatore ha le sue responsabilità ma molti calciatori stanno giocando al di sotto delle proprie possibile e ora dovranno dimostrare con le vittorie che non avevano bisogno del ritiro. Se i risultati non dovessero arrivare, loro sbaglierebbero due volte". 

Cosa accadrà, dalla prossima partita in poi? "È presto per fare previsioni, ma di una cosa sono certo. Nel calcio se arrivano le vittorie molte vicende si dimenticano in fretta. Ma questa resta una brutta pagina. Però chissà, magari arriveranno 5-6 vittorie di fila e allora si parlerà di svolta dopo la scintilla prima del Salisburgo". 

Qualcosa è cambiato nel rapporto tra Ancelotti e De Laurentiis? "Vale lo stesso discorso della squadra. Con le vittorie diventa tutto più facile. Tutto dipenderà dai prossimi risultati. Per il resto, il pensiero dell'allenatore sul ritiro era noto a tutti da tempo. Vedremo se i due riusciranno a trovare il giusto compromesso". 

Dal caos al campo: col Salisburgo dominio e pareggio. "Il primo tempo è la fotocopia della stagione: errore difensivo, pali, occasioni facili non sfruttate. Ormai il Napoli parte sempre con l'handicap dell'errore difensivo che, purtroppo, non manca mai. La partita, dopo il rigore di Haaland, poteva diventare difficilissima. Invece il Napoli, pur non vincendola, è stato bravo a riordinarla". 

Lozano è quello visto martedì? "Finalmente ha mostrato le sue qualità. Lozano non è un bidone come qualcuno lo stava dipingendo. Il gol non era facile, è stato bravo a rubare il tempo al difensore e ha messo in imbarazzo la difesa. Ora sono curioso di vederlo all'opera contro difese chiuse. In Europa ha dimostrato che se gli lasciano 2-3 metri lui se li prende tutti e con la sua rapidità va via palla al piede".