Il punto di Martino a TN: "La grande vittoria di Ancelotti! Koulibaly super 'grazie' all'autogol! Llorente? Carlo aveva ragione. Su Mario Rui e Insigne..."

Carmine Martino, giornalista Mediaset, è il radiocronista storico del Napoli: potete seguirlo e vivere ogni sfida in diretta su Kiss Kiss con la sua voce
19.09.2019 07:40 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Il punto di Martino a TN: "La grande vittoria di Ancelotti! Koulibaly super 'grazie' all'autogol! Llorente? Carlo aveva ragione. Su Mario Rui e Insigne..."

La vittoria contro il Liverpool è stata "la grande vittoria di Ancelotti". Nel suo consueto editoriale per Tuttonapoli, il giornalista Carmine Martino, che si è emozionato e ha fatto emozionare migliaia di tifosi con la sua radiocronaca per Kiss Kiss, commenta così il trionfo sui Reds: "Il Napoli è stato quasi perfetto, è una di quelle partite che nell'arco di una stagione si possono ripetere massimo 5-6 volte. E' stata la vittoria di Ancelotti, delle sue idee, della sua mentalità che è riuscito a trasmettere alla squadra. Il Napoli ha giocato una gara con una proiezione offensiva notevole e ha retto anche fisicamente contro una squadra inglese campione in carica". 

Bene tutti, soprattutto in difesa. "Manolas e Koulibaly possono fare ancora meglio come affiatamento, ma stanno crescendo. Anche il greco, errore a parte, ha fatto una grande partita. E Koulibaly fisicamente è stato stratosferico. Ha dimostrato di essere di livello mondiale, tra i centrali più forti al mondo. L'errore di Torino lo ha fatto crescere mentalmente, ne sono sicuro: i grandi campioni riescono sempre a rialzarsi e quell'autogol gli è 'servito' da lezione". 

Mario Rui è stata la grande sorpresa della serata? "Intanto ero convinto giocasse lui, si era visto stava bene, molto meglio di Ghoulam. Martedì è stato perfetto, ha dimostrato tutto il suo valore. Probabilmente certi errori e certe critiche del passato lo hanno colpito nell'orgoglio permettendogli di rialzarsi anche grazie al lavoro di Ancelotti". 

Insigne poteva fare di più? "Forse è l'unico che non è riuscito ad esprimersi ai suoi livelli, ha commesso qualche errore ma non va dimenticato che rientrava da un infortunio e non era al top della forma. Non è stata una gara facile per lui". 

Oltre alle donne, Llorente ha già fatto innamorare anche tutti i tifosi del Napoli. "Ha confermato, in due spezzoni di partita, di poter essere preziosissimo. Ancelotti ha ragione, Llorente non è solo uno bravo di testa, ma un attaccante completo, che da del tu al pallone e con grande intelligenza. Magari farà pochi gol ma saranno tutti pesanti. Come il primo". 

Domenica il Lecce. "Sono convinto che il Napoli farà una grande prestazione. Il Napoli di Mazzarri, dopo una prova simile, avrebbe perso la successiva. Questa squadra, invece, è cresciuta, ha una rosa ampia e ha acquisito una mentalità vincente".