Il punto di Silver Mele a TN: "Che personalità! Credo offensivo, ma meccanismi da perfezionare. E prepariamoci al record di rigori..."

Il Napoli espugna il Franchi dopo una gara a dir poco spettacolare. Silver Mele, giornalista Canale 8, ha commentato così il match di Firenze
25.08.2019 10:15 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Il punto di Silver Mele a TN: "Che personalità! Credo offensivo, ma meccanismi da perfezionare. E prepariamoci al record di rigori..."

Il Napoli espugna il Franchi dopo una gara a dir poco spettacolare. Silver Mele, giornalista Canale 8, ha commentato così il match di Firenze e il successo azzurro: "Partita per cuori forti, ed è stata bellissima così la sfida del Franchi. Che il Napoli ha vinto sulla Fiorentina ai punti, grazie ad una buona gestione emozionale (cosa che dovrà verosimilmente ripetersi, in un campionato dove situazioni di equilibrio diverranno abituali con le meglio attrezzate). Si porrà l’accento sui meccanismi da perfezionare, giustissimo e sacrosanto. E’ d’altronde negli allenamenti che si vincono quei trofei che poi il campo, la domenica, va solo ad assegnare…Ma Ancelotti sta attrezzando il suo Napoli ad un credo offensivo ed estremamente qualitativo. Ad un primo tempo di rodaggio, con troppi palloni buttati, a render prevedibile e rallentata la fase propositiva, è seguita una seconda parte di gara tenace e scaltra. Perché il palleggio, finalmente più preciso, ha stretto alla gola una Fiorentina mai doma, scoccando di volta in volta come frecce i funamboli che ancora fanno bellissimo il Napoli. Insigne, Mertens, Callejon rispolverano in riva all’Arno colpi memorabili, d’un tempo che è per loro sempre verde. Perché questi ragazzi guidano gli altri, nel gruppo ben assortito e con propositi chiarissimi. E’ solo l’inizio, il tempo ci dirà di più. Ah, qualcosa senz’altro capiremo dalla sfida di sabato in casa della Juve. Le decisioni arbitrali di Firenze mi lasciano interdetto. Devo dirvi che quasi mi stordiscono. Non possono essere da rigore le situazioni che abbiamo visto. E rivisto a iosa, proprio come avvenuto per il signor Massa e per i suoi collaboratori. Saranno state senz’altro apportate variazioni al regolamento ma non ci sta di assegnare, dopo video consulto, il primo penalty: perché è chiaro che Zielinski stia prendendo posizione, in difesa della palla. Come è inspiegabile quello concesso, una volta si sarebbe detto per “compensazione”, al graziato opportunista Mertens. Episodi che finiscono già in archivio, pronti ad esser richiamati alla memoria come precedenti nel calderone delle decisioni controverse. Se davvero si intende fischiare così, con questa facilità, prepariamoci al record di rigori. Quelli che un tempo, negli anni dei Bruscolotti e dei Maradona, se assegnati avrebbero indotto allo sberleffo o, come nel mio caso, a non capirci più niente… Resteranno tuttavia le emozioni di questo Fiorentina-Napoli, prima tappa che va presa e accolta con applausi. Ci voleva personalità nel clima ostile di Firenze, che resterà sempre quella dell’albergo maledetto. Con quella il Napoli di Ancelotti ha griffato il primo successo di stagione".