La resa!

Le curve urlano “andate a lavorare”
30.03.2024 14:29 di Francesco Molaro Twitter:    vedi letture
La resa!
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

Resa finale, in una gara strana, brutta e con poco mordente. La prima sconfitta di Calzona ma anche la più amara. Un primo tempo dove il Napoli parte anche bene ma subisce l’aggressione dell’Atalanta mette in grossa difficoltà gli azzurri. Il Napoli con Osimhen ci prova ma le giocate sono estemporanee e poco concrete. L’Atalanta invece con grande voglia e fisicità trova anche il vantaggio. Palla in area, forse c’è una spinta su Rrahmani, e poi tutti fermi mentre sotto misura Miranchuck la butta dentro solo soletto. Il Napoli prova a reagire ma è sterile e l’Atalanta raddoppia.

Errore ancora in difesa, troppa leggerezza, ed ecco che Scamacca trova l’angolino per il 2-0. Nella ripresa il Napoli parte bene ma la sfortuna si accanisce. Ngonge entra bene e serve Zielinski che prende un palo incredibile, la palla resta in area e su una deviazione di Osimhen Carnesecchi con le dita devia sul palo. Il Napoli ci prova ancora ma non succede niente di buono e i cambi di Calzona non danno la scossa più di tanto. L’Atalanta segna ancora con Koopmaniers che indovina l’angolino giusto. Finisce così la impossibile rincorsa alla Champions. Finisce con una prestazione indecente e con un allenatore che non crediamo possa essere il futuro di questa squadra.