Raspadori e l'arrivo a Napoli: "Giuntoli e Spalletti mi misero in mezzo. 30 mln? Un orgoglio. Sullo Scudetto..."

Lunga e bella intervista di Giacomo Raspadori al Corriere dello Sport, con l'attaccante che ribadisce con forza la sua volontà di vestire l'azzurro
20.12.2022 07:35 di Redazione Tutto Napoli.net Twitter:    vedi letture
Raspadori e l'arrivo a Napoli: "Giuntoli e Spalletti mi misero in mezzo. 30 mln? Un orgoglio. Sullo Scudetto..."
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

"Napoli è stata una mia scelta precisa". Lunga e bella intervista di Giacomo Raspadori al Corriere dello Sport, con l'attaccante che ribadisce con forza la sua volontà di vestire l'azzurro la scorsa estate:"Sollecitato da ciò che mi dicevano Giuntoli e Spalletti: se mi passa la battuta, mi misero in mezzo, ero felicemente frastornato dalle loro parole, coglievo la fiducia. Non potevo sbagliarmi, non mi sono sbagliato". 

Se vede trenta milioni di euro su un tavolo cosa fa? 
"Se lei si riferisce alla cifra spesa dal Napoli per acquistarmi, non mi spavento. Conosco ormai le dinamiche del mercato, so che può succedere - e con me è capitato - e che ci sono anche somme più rilevanti a definire certe operazioni. Fa parte del gioco. E stupirmi non avrebbe senso. Anzi, quasi quasi le dico che sono orgoglioso". 
 
Già che ci siamo, dica anche altro: quante volte pensa allo scudetto?
 
"Sarei un bugiardo se fingessi distacco. Ma non è un’ossessione. È l’obiettivo per il quale lavoriamo, ma senza stress. Però ci credo: per conquistarlo servirà l’impegno di questi tre mesi e la capacità di dimostrare che l’abbiamo meritato. Le qualità del Napoli, finora, sono emerse".