Resta o va via? Ruolo per ruolo, tutto sul restyling del Napoli

Un restyling fisiologico, tra offerte irrinunciabili per alcuni giocatori ed altri alle prese con la carta d'identità, attende il Napoli quest'estate.
24.05.2020 17:00 di Antonio Gaito Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Resta o va via? Ruolo per ruolo, tutto sul restyling del Napoli

Un restyling fisiologico, tra offerte irrinunciabili per alcuni giocatori ed altri alle prese con la carta d'identità, attende il Napoli quest'estate. In realtà la mezza rivoluzione è partita già la scorsa estate con sei arrivi ed è proseguita a gennaio con tre acquisti (Demme, Lobotka e Politano) ed altri due giocatori bloccati per giugno (Rrahmani e Petagna). Avvicendamenti necessari anche per sostenere la filosofia del nuovo allenatore ed il ritorno al 4-3-3 che rappresenterà la base delle prossime scelte. Un processo tutt'altro che facile, senza dubbio, ma da seguire senza troppo pessimismo visto che diversi giocatori non inamovibili nell'ultimo periodo porteranno risorse importanti da reinvestire, oltre alla solidità finanziaria del club che può rivelarsi un'arma vincente proprio nel bel mezzo di una crisi economica che ricadrà anche sul mondo del calcio.

PORTIERI - La nostra panoramica sulla squadra che verrà parte dai movimenti tra i pali. Il Napoli sembrava aver trovato un pacchetto equilibrato e completo, ma l'abbondanza porterà probabilmente ad un restyling. Con Gattuso le gerarchie sono state sovvertite, ma come vi abbiamo svelato (qui) per la società Alex Meret è un investimento da tutelare ed il nazionale italiano sta lavorando sui punti deboli - dal gioco con i piedi alla leadership tra i pali - per ritrovare la titolarità (probabilmente a partire dalla prossima stagione). Gattuso però non ama l'alternanza ed a quel punto resta da capire la volontà di Ospina. In ogni caso, almeno un movimento è certo perché per le liste federali il Napoli potrebbe avere bisogno (per evitare tagli dolorosi) di un prodotto del settore giovanile e da qui i rumors sul possibile ritorno di Sepe.

Percentuali partenza
Ospina 60%
Karnezis 60%
Meret 10%

DIFENSORI CENTRALI - Tra gli infortuni di Koulibaly ed ora quello di Manolas, la coppia di centrali che ha fatto sognare i tifosi azzurri in estate potrebbe sciogliersi senza lasciare grandi ricordi. Nonostante l'emergenza, con la crisi economica che avrà forti ripercussioni anche sul calcio, dalla Premier sono diversi i club che possono avvicinare le pretese di De Laurentiis (e del giocatore). Non alle cifre di qualche anno fa, ovvero gli oltre 100mln di euro rifiutati dal Chelsea, ma sui 70-80mln può avvenire l'addio con United e Liverpool in prima fila. Il Napoli s'è già mosso a gennaio per Rrahmani, tra le rivelazioni del campionati, ma potrebbe rappresentare anche il sostituto di Maksimovic, ancora alle prese col rinnovo del contratto. In uscita Luperto, che con Gattuso non ha più visto il campo, ma prodotto del settore giovanile che potrebbe diventare importante in ottica liste.

Percentuali partenza
Koulibaly 90%
Luperto 50%
Maksimovic 40%
Manolas 10%
Rrahmani 0%

TERZINI SINISTRI - Sarà l'estate del tanto atteso sostituto di Ghoulam? L'algerino da anni non ha continuità dal punto di vista fisico, ma il Napoli dovrà rinunciare ad ogni pretesa per piazzarlo risparmiando almeno il maxi-stipendio da 4mn di euro netti a stagione (ballano anche dei bonus alla firma dell'ultimo rinnovo). Chissòà che in soccorso non possa arrivare anche questo finale di stagione con qualche buona prova - o quantomeno un minimo minutaggio - che possa convincere gli acquirenti nel rilanciarlo. Tsimikas dell'Olympiacos da gennaio è il profilo in pole per sostituirlo, non mancano neanche le alternative, ed a quel punto Mario Rui rappresenterebbe un'alternativa più che valida da confermare con il rinnovo del contratto. 

Percentuali partenza
Ghoulam 90%
Mario Rui 10%

TERZINI DESTRI - Anche sulla corsia destra il Napoli dovrà definire situazioni che si trascinano da tempo. Hysaj riteneva conclusa la sua esperienza napoletana già l'anno scorso, la situazione non è cambiata (niente rinnovo, è in scadenza 2021) ed il Napoli pur di non perderlo a zero e chiudere questo tormentone dovrà abbassare le pretese o mettere in piedi uno scambio. Da capire la funzionalità di un giocatore offensivo come Malcuit per Gattuso: sarà il tecnico a stabilire se può rappresenterà un'alternativa all'inamovibile Di Lorenzo oppure si dovrà cercare un'alternativa al nazionale italiano.

Percentuali partenza
Hysaj 90% 
Malcuit 50%
Di Lorenzo 0%

REGISTI - Il Napoli per la regia s'è portato avanti, completando il lavoro già a gennaio. Con il ritorno al centrocampo a tre, la società ha messo a disposizione di Gattuso - che, come Sarri ama lavorare ogni giorno con i doppi giocatori per ogni ruolo - da subito due play, diversi tra loro per caratteristiche, per sopperire alle tante cessioni che c'erano state sotto la gestione Ancelotti. Demme per avere più intensità e interdizione, permettendosi così due mezzali offensive come Fabian e Zielinski, la carta Lobotka (può agire anche da mezzala) ancora da inserire realmente per avere più palleggio e predominio territoriale. La certezza è che il Napoli in questo ruolo ha già definito la coppia e difficilmente ci saranno novità.

Percentuali partenza
Demme 0%
Lobotka 0%

MEZZALI - Con il centrocampo a tre, e l'inserimento di Demme, Gattuso ha trovato una fisionomia di squadra con due mezzali di qualità come Fabian e Zielinski. Non a caso la società s'è mossa con forza per il rinnovo del polacco e spingendo per quello di Fabian per respingere le sirene spagnole. Anche per lo spagnolo la permanenza è molto probabile, considerando la difficoltà anche per club come Real e Barça di mettere su maxi-offerte nel bel mezzo della crisi per il Coronavirus. Considerando la crescita del gioiellino '99 Elmas, preso in grande considerazione dal tecnico, il Napoli potrebbe monetizzare da Allan (decisamente fuori dai piani sin dall'allontanamento dell'allenamento e la mancata convocazione per Cagliari) ed inserire un giocatore d'interdizione (probabilmente un giovane) senza troppa fretta. Non va trascurato, inoltre, che con la titolarità di Demme anche Lobotka può agire all'occorrenza da mezzala di qualità.

Percentuali partenza
Allan 80%
Fabian 20%
Zielinski 10%
Elmas 0%

ESTERNI OFFENSIVI - E' il reparto che probabilmente vedrà più partenze, ma anche il più complesso da analizzare. Andrà via un pilastro di questi anni come Josè Callejon, ma anche Younes ed Ounas e si valuteranno eventuali offerte per Hirving Lozano, poco considerato da Gattuso ma che difficilmente partirà dopo un anno visto l'enorme costo del cartellino ancora da ammortizzare. A gennaio è già arrivato Matteo Politano, su cui il tecnico punta tanto pur avendo caratteristiche diverse dallo spagnolo, ma nonostante una casella libera a destra i nomi trattati sul mercato sono prevalentemente esterni sinistri da piede invertito. Non è da escludere a quel punto che Lozano possa essere un'alternativa a destra e il vero obiettivo sia un competitor di Insigne. Non un compito semplice per chi arriverà (sono caldi i nomi di Everton e Boga) considerando che per Gattuso il capitano è intoccabile.

Percentuali partenza
Callejon 90%
Younes 90%
Ounas 90%
Lozano 50%
Insigne 10%
Politano 0%

PUNTE - C'è sicuramente meno apprensione rispetto a qualche settimana fa. Il rinnovo di Dries Mertens per due stagioni, ormai solo da ufficializzare, mette il Napoli in una posizione un minimo più serena per riflettere sulle altre decisioni per il pacchetto offensivo. Non c'è l'accordo per Arek Milik che quindi dovrebbe essere ceduto, per evitare di perdere a zero un giocatore '94 che rappresenta comunque un patrimonio importante del club. A gennaio è stato già definito l'arrivo di Petagna - che è convinto di restare in azzurro - ed ora la riflessione è sul partner migliore da affiancare al belga. La punta della Spal potrebbe essere usata da pedina di scambio o rappresentare il sostituto di Llorente, ma - nonstante i tanti nomi che circolano, da Azmoun a Belotti - non va trascurato che il Napoli probabilmente affronterà una stagione senza Champions, Gattuso ritiene Mertens titolare inamovibile e l'attaccante italiano ha già esperienza di Europa League con l'Atalanta.

Percentuali partenza
Milik 90%
Llorente 60%
Petagna 20%
Mertens 0%