RILEGGI LIVE - Universiadi, chiudono Insigne e Meret! Cori per 'Diego' e l'Argentina! Fischi per De Magistris-De Luca, applausi per Mattarella

Premi F5 per aggiornare la pagina e seguire il live
03.07.2019 23:57 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Fonte: dal San Paolo, Fabio Tarantino
RILEGGI LIVE - Universiadi, chiudono Insigne e Meret! Cori per 'Diego' e l'Argentina! Fischi per De Magistris-De Luca, applausi per Mattarella

dal San Paolo, Fabio Tarantino

 

00.06 - Chiusura straordinaria con la voce di Andrea Bocelli che ha interpretato tre canzoni. 

23.50 - Insigne e Meret presenti. Grande sorpresa per tutti i tifosi azzurri. Maglia della nazionale per l'attaccante azzurro che calcia il pallone che diventa lava e dà vita all'esplosione del vesuvio. Una bellissima immagine a conclusione della cerimonia d'apertura dell'Universiade. 

23.45 - Finalmente ci siamo: tutto pronto per l'arrivo della torcia al San Paolo con la fiamma olimpica. 

23.24 - Entra in campo la bandiera FISU.

23.12 - Prende la parola Sergio Mattarella: "La nostra sembrava una sfida impossibile, eppure siamo qui. L'Universiade passerà, i nostri giovani rimarranno e lo sport li aiuterà a riconoscere i valori".

23.05 - E' il momento dell'Inno di Mameli, grande emozione per Sergio Mattarella che viene applaudito dallo stadio. 

23.00 - Grande spettacolo al San Paolo, a breve parleranno le istituzioni. Intanto si è esibita Malika Ayane che ha cantato L'italiano. 

22.45 - Ecco finalmente il momento dell'Italia: grande atmosfera al San Paolo con Ilaria Cusinato portabandiera.

22.20 - Pochi minuti e si concluderà la sfilata degli atleti, siamo al San Marino. 

22.01 - Si prosegue, siamo al Lussemburgo, tra le assenze Colombia e Grecia, patrie di James e Manolas. L'Italia è stata saltata: sarà l'ultima con la nuotatrice Ilaria Cusinato come portabandiera.

21.43 - Fischi per Francia e Germania, tanti applausi mentre da sottofondo c'è la voce di Pino Daniele. Sul palco, pochi minuti fa, si è esibito anche Livio Cori. 

21.30 - Durerà diversi minuti l'ingresso in campo degli atleti, in totale sono 119 i paesi coinvolti. Ora siamo alla Croazia.

21.19 - Si prosegue con tutte le delegazioni, applausi anche per il Brasile. 

21.09 - Iniziano ad entrare gli atleti: si va in ordine alfabetico, si comincia dall'Albania, poi Algeria e Argentina (tanti applausi nel ricordo di Maradona).

21.08 - Parla il sindaco di Napoli Luigi De Magistris coperto dai fischi: "Come Sindaco di Napoli do il benvenuto in questo bellissimo stadio a tutte le atlete e a tutti gli atleti ma soprattutto do il benvenuto a voi tutti nella città dei mille colori, dello Sport, dei Giovani, della Pace, dell’Accoglienza, nella Città dell’Amore. Il mio augurio e l’augurio di tutti i napoletani è che possiate trascorrere giorni di forti emozioni nella nostra città. Welcome all of you ed un abbraccio da Napoli guagliu’.

21.00 - Comincia la cerimonia: conto alla rovescia coi numeri della tombola e poi fuochi d'artifico. Partenope attraversa le sedie che compongono una U al centro dello stadio con musica in sottofondo. 

20.50 - Lo speaker ha annunciato che si comincia puntuali alle 21. 

20.30 - Continua a riempirsi lo stadio, si sono accesi i maxi-schermi, perfetto l'audio al San Paolo. 

20.20 - Inizia a riempirsi lo stadio con gli spettatori presenti tra Curva A e Distinti. In Tribuna invece spazio alle autorità e ai delegati. 

Con la torcia, che farà il suo ingresso al San Paolo alle 21, si apriranno ufficialmente le Universiadi. Sono attese oltre 40mila persone per assistere alla cerimonia che, alla vigilia, si è caratterizzata per un certo nervosismo tra Regione e Comune. Sarà presente il capo dello Stato Sergio Mattarella mentre il governo sarà rappresentato dal vice premier Luigi Di Maio, dal sottosegretario leghista Giancarlo Giorgetti e da numerosi ministri che prenderanno posto accanto fra gli altri al presidente del Coni Giovanni Malagò. Non ci sarà invece il premier Conte. Biglietti esauriti da giorni ma la diretta di Rai2 consentirà di non perdere lo spettacolo in cui si esibiranno anche Malika Ayane, Andrea Bocelli ed Anastasio. Mentre in tribuna d'onore è attesa Noemi, la bimba di quatto anni ferita in un agguato a piazza Nazionale il 3 maggio scorso.