Se Lobotka non può giocare neanche con le riserve dello Spezia, il Napoli deve comprare un mediano

Lobotka non gioca titolare con le riserve dello spazio, quando entra fa malissimo, dunque al Napoli serve un mediano
29.01.2021 14:07 di Arturo Minervini Twitter:    Vedi letture
© foto di Alessandro Garofalo/Image Sport
Se Lobotka non può giocare neanche con le riserve dello Spezia, il Napoli deve comprare un mediano

(di Arturo Minervini) - Lobotka non gioca titolare con le riserve dello Spezia, quando entra fa malissimo, dunque al Napoli serve un mediano. Il sillogismo mal costruito, è però utile a raccontare una situazione fattuale. Che non appartiene al mondo delle ipotesi, della soggettività che emerge dalle scelte di Rino Gattuso.

Stanislav Lobotka è rimasto fuori dagli undici titolari nella sfida contro una Spezia pieno zeppo di riserve.  In 18 gare di campionato, sapete quante volte ha giocato da titolare l’ex Celta? Zero. Collezionando la miseria di 125 minuti, nessuno di questi degni di particolare nota.

Il centrocampista, pagato più di 20 milioni di euro nello scorso mercato di gennaio, è partito titolare in Europa League nelle prime tre gare del girone, per poi scivolare velocemente in panchina (osservando in panchina le intere gare, decisive, con Az e Real Sociedad il 3 e il 10 dicembre).

Lobotka con l’Empoli il 13 gennaio, negli ottavi di Coppa Italia, era partito titolare giocando per 70 minuti, ma con lo Spezia Gattuso non ha ritenuto meritasse la conferma.

Nei fatti, nella gestione che di Lobotka sta facendo di Gattuso, esiste una questione numerica in questo momento nel reparto (Zielinski e Fabiàn non possono essere considerati mediani, così come lo stesso Elmas). Perchè se Lobotka, come certificato dalla gestione che ne sta facendo Gattuso, non è ritenuto in questo momento funzionale alle esigenze del Napoli, allora tra le esigenze del Napoli ci sarebbe anche l’acquisto di un nuovo mediano. Eppure, tutto sembra tacere. Nonostante la corte del Torino, il club non ha ritenuto di dover magari mandare in prestito un calciatore la cui valutazione, economica e tecnica, appare in picchiata come un Martin Pescatore che ha avvistato la sua preda.