Spalletti in conferenza: "Se questo è il livello bisogna accettarlo. Perso per un motivo. Cambi? ADL mi brontola sempre..."

18.04.2022 21:50 di Arturo Minervini Twitter:    vedi letture
Spalletti in conferenza: "Se questo è il livello bisogna accettarlo. Perso per un motivo. Cambi? ADL mi brontola sempre..."
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

Pari amaro per il Napoli, che viene fermato dalla Roma al Maradona e probabilmente dice addio al sogno scudetto. A breve il commento in conferenza stampa di Luciano Spalletti: "Mi aspettavo qualcosa di più quando ho messo i calciatori freschi, invece abbiamo buttato troppo la palla avvantaggiando la loro fisicità. Il fatto determinante è che la facevamo girare lentamente, abbiamo perso troppi palloni che non erano contesi. Ci si prende le responsabilità che si hanno e se quello è il livello dobbiamo accettarlo".

L'uscita di Lobotka ha cambiato la gara? "Probabilmente è coinciso perchè da lì la palla è girata meno bene però chi l'ha sostituito ha la stessa qualità. Lui ha subito questo forte crampo ma non dovrebbe avere muscolo infortunato o rotto".

Sulle ultime cinque gare "Noi non dobbiamo fare nessuna scelta, dobbiamo giocare per vincere le partite. Non sono percentuali che ci rimangono, dobbiamo solo vincere il 100% delle gare che ci restano".

Sui cambi fatti

"Sono stati fatti per avere più possesso palla. La Roma è una squadra che va molto fisica, nel finale ci siamo messi a specchio ma non siamo riusciti a proteggere la palla. Bisognava interpretare meglio l'azione del loro gol, potevamo atteggiarci un pochettino meglio. Fragilità? Il calcio sta andando verso questa volontà di fare un calcio di uomo contro uomo più fisico e noi lì se non siamo bravi a gestire la palla ne paghiamo le conseguenze".

Non crede che il Napoli si è abbassato di più con l'uscita di Osimhen e Insigne? "A fine anno andate da De Laurentiis e ditegli che Spalletti sbaglia i cambi. Osimhen sa fare delle cose, in quel momento lì la gara era messa in un certo modo. Dries è più bravo a palleggiare, a tenere la squadra corta. A Bergamo Osimhen non c'era e abbiamo vinto. Poi volete Mertens in campo, ogni volta con questa storia. Abbiamo perso perchè non si è tenuta la palla, abbiamo perso dei palloni che non possiamo perdere. Non siamo stati una squadra che ha la convinzione per avere certe qualità. Il gioco dei cambi a commentarle dopo a farlo ne esci male. De Laurentiis mi brontola sempre perchè sostituisco troppo tardi o perchè ho sostituito chi non dovevo. Con i cambi ognuno vede quel che vuole".