VIDEO – Dal coro col Bologna all’invasione a Castelvolturno: gli ultras si schierano col Napoli

03.02.2018 20:45 di Mirko Calemme Twitter:   articolo letto 46575 volte
VIDEO – Dal coro col Bologna all’invasione a Castelvolturno: gli ultras si schierano col Napoli

“De Laurentiis!”. Pausa. “De Laurentiis!”. Altra pausa. “Ecco, ora arriva un ‘Napoli siamo noi’, o un ‘noi vogliamo vincere” fu quello che pensammo tutti, al San Paolo, quando durante Napoli-Bologna, dalla Curva B, era partito uno dei soliti appelli al presidente azzurro, spesso attaccato dai gruppi organizzati e non solo. Invece, una sorpresa: “Compra gli arbitri, compra gli arbitri!” intonarono i ragazzi della Curva, provocando sorrisi e uno spontaneo applauso nel resto dello stadio.

Quello che poteva sembrare un semplice coro ironico, in realtà, era una dichiarazione d’intenti. A quanto pare, i gruppi della Curva B hanno deciso di schierarsi anima e corpo al fianco della squadra, comprendendone stavolta anche la dirigenza. Un fatto inedito nell’era De Laurentiis, ma quasi inevitabile: da mesi sulle gradinate, sempre più colorate e vive, si ascolta il coro “forza ragazzi, noi ci crediamo”. E se ci si crede davvero, meglio lasciare da parte critiche e polemiche, tenendo al primo posto l’obiettivo comune: riportare lo scudetto a Napoli.

Il rapporto tra Curva B e squadra è cresciuto di gara in gara nelle ultime tre stagioni, da quando “un giorno all’improvviso” ha conquistato i ragazzi di Sarri diventando un tormentone, fino ai fatti di questi giorni. Non è un caso se al termine di Napoli-Bologna una loro delegazione attese Sarri all’esterno del San Paolo, brandendo lo striscione “credi, sogna e osa”, tanto apprezzato in città.

Oggi gli ultras sono arrivati addirittura all’interno del centro sportivo di Castel Volturno, una situazione inedita per gli ultimi anni. Come descritto da Gianluca Gifuni, che era presente per Mediaset Premium e ci ha concesso le immagini visibili in basso, erano oltre 200 i tifosi presenti, che hanno esposto uno striscione ironico: “Ma quale calciomercato: compra gli arbitri e vinciamo il campionato!”.

Oltre alla ‘pezza’, con tanto di caricature dei fischietti, i tifosi hanno intonato cori di sostegno alla squadra in partenza per Benevento, il cui bus è stato salutato (e bloccato per qualche minuto) con bandiere e fumogeni. Nessun momento di tensione, ovviamente: la visita ultras pare abbia fatto piacere a tutta la comitiva azzurra, con un Maurizio Sarri visibilmente divertito dallo striscione e dai cori “O Aurelio, fai come Moggi”, “compra gli arbitri”, “corrompiamoli, corrompiamoli”.

Al di là dell’ironia, il messaggio degli ultras all’alba del momento decisivo della stagione appare chiaro: De Laurentiis deve farsi sentire nel Palazzo, come ha sempre fatto, ai suoi tempi, Corrado Ferlaino. Ma il segnale più importante è un altro: proprio nei giorni in cui gran parte della piazza è in fibrillazione per i mancati acquisti in sede di mercato, dagli ultras arriva un richiamo alla coesione che può trascinare l’intero ambiente. “Credendo, sognando, osando” insieme a Sarri e ai suoi ragazzi, l’impresa è possibile. Guai a non crederci, quindi.

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.