Osimhen, il retroscena dall'entourage: "Quando ha firmato ha detto ad ADL che in futuro vuole vincere persino la Champions"

"Pallone d’Oro? Auguriamocelo. Lui è un guerriero ma andiamo sempre con i piedi di piombo perché ci saranno momenti meno esaltanti".
19.10.2020 13:10 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
Osimhen, il retroscena dall'entourage: "Quando ha firmato ha detto ad ADL che in futuro vuole vincere persino la Champions"

A Radio Marte nel corso della tramissione è intervenuto Roberto Calenda, agente tra gli altri di Victor Osimhen. Ecco il suo intervento riportato da Gonfialarete:  “Devo dire la verità, parliamo di un ragazzo naturale e che ha doti fisiche e tecniche non indifferenti, non a caso tutta Europa lo voleva e bisogna fare un plauso al Napoli che ha portato a termine l’operazione. Il ragazzo ha doti e le mette in mostra ogni domenica. Chiaramente – non voglio esagerare – ma deve ancora esprimere il 100%: nuovo campionato, nuova squadra, quindi io mi aspetto sempre qualcosa in più perché ce l’ha nel suo DNA.

Lui gioca in una squadra già collaudata e di campioni. Il Napoli è bello da veder giocare, è divertente e ha solisti non indifferenti. L’inserimento in squadra diventa più facile con campioni di questo calibro. Lui non molla mai, sta sempre lì sul pezzo. A volte sembra quasi che faccia il torello da solo. Il Napoli è stato straripante perché ha messo in mostra le sue caratteristiche e per Victor è stato facile mettere in mostra le sue.

L’ho sentito, abbiamo parlato ieri. Victor è un ragazzo molto diretto, si vede ciò che esprime sul campo. Lui è un ragazzo vero, una bella persona, ciò che ha dentro lo vedi subito. Dimostra in campo di stare bene. Negli ultimi anni, nel nostro campionato sono venuti meno campioni di tale calibro. Non a caso in Italia giocano ancora giocatori che stanno se non sulla quarantina, giù di lì. C’è bisogno di un rinnovamento. Certi giocatori hanno difficoltà a venire in un campionato in cui il livello si è abbassato.

Scudetto? Un piccolo aneddoto che può far capire le ambizioni del ragazzo. Quando eravamo nello sprint finale delle firme, lui con il Napoli, il Presidente De Laurentiis e il DS Giuntoli è stato esplicito: vuole puntare persino alla Champions. Pallone d’Oro? Auguriamocelo. Lui è un guerriero ma andiamo sempre con i piedi di piombo perché ci saranno momenti meno esaltanti. Stiamo con i piedi per terra, diamogli il tempo di crescere”.