Ancelotti sul suo futuro: "Normale essere messo in discussione, ma sento ADL tutti i giorni"

Alla vigilia di Napoli-Genk si parla più del possibile esonero di Carlo Ancelotti che dell'obiettivo di approdare agli ottavi di finale di Champions League
09.12.2019 15:20 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Ancelotti sul suo futuro: "Normale essere messo in discussione, ma sento ADL tutti i giorni"

Alla vigilia di Napoli-Genk si parla più del possibile esonero di Carlo Ancelotti che dell'obiettivo di approdare agli ottavi di finale di Champions League. L'allenatore azzurro, in conferenza stampa, ha risposto a diverse domande sul suo futuro e sulla sua posizione da tecnico del Napoli: "Parlo col presidente tutti i giorni, siamo tutti concentrati su domani. Vivo la vigilia come una grande opportunità di riuscire attraverso la partita ad ottenere un risultato importante, nient'altro".

La valigia è sul letto? "Per un tecnico deve essere sempre pronta, essere messo in discussione è normale per un allenatore. Sono esperienze che ho già vissuto in passato, in tutte le squadre e quindi non mi spaventa che la società un giorno possa esonerarmi o che io possa decidere di andare via. Se non si verificano determinate situazioni, io devo andare avanti, altrimenti è giusto da entrambe le parti chiudere, ma io non ci sto pensando. Vedo che ci sono tante cose, ma io penso alla squadra, mi sento coinvolto in questo periodo negativo, non posso far finta di niente, la squadra non esprime ciò che dà e l'abbiamo visto in Champions. Se avessimo avuto lo stesso andazzo... ma in Champions ho visto prove di grande livello. E' un periodo che finirà, ma non possiamo andare troppo per le lunghe, è già durato troppo".

CLICCA QUI PER LEGGERE LA CONFERENZA INTEGRALE