Ibrahimovic: “Ronaldo il Fenomeno il più forte di sempre. Scudetto? Si decide a febbraio-marzo"

"Scelgo Messi o Ronaldo? "Sono entrambi molto forti. Una scelta difficile, se devo dire scelgo Messi perché ho giocato con lui".
06.12.2021 21:00 di Francesco Carbone   vedi letture
Ibrahimovic: “Ronaldo il Fenomeno il più forte di sempre. Scudetto? Si decide a febbraio-marzo"
TuttoNapoli.net
© foto di Image Sport

Tramite Corriere TV, emergono altre dichiarazioni di Zlatan Ibrahimovic nel commento al suo nuovo libro "Adrenalina":

Il più grande sportivo di sempre? "Il più grande della storia è Muhammad Ali, non solo per ciò che faceva sul ring ma anche per quello che faceva fuori. Per il suo carattere, la sua personalità e per quanto era forte. Diceva le cose e le faceva anche".

Come è cambiato il mio gioco a 40 anni? "Mi sto adattando, per prima cosa per come mi vuole il mister in campo. Voglio aiutare al massimo la squadra e i compagni, mi adatto su tutto, non faccio le cose che non servono. Prima ero più attivo, ora scelgo cosa posso fare per essere disponibile per la squadra".

Il giocatore più forte di tutti i tempi? "Ronaldo il Fenomeno. Più di Maradona? Non l'ho vissuto dal vivo, forse per altre generazioni è il più forte di tutti. Ronaldo l'ho visto dal vivo e da piccolo lo imitavo, provavo e andavo avanti".

Scelgo Messi o Ronaldo? "Sono entrambi molto forti. Una scelta difficile, se devo dire scelgo Messi perché ho giocato con lui, l'ho visto da vicino e so che tutto quello che fa è natura, non è costruito. E' tutto movimento, tutto naturale".

Chi vince lo Scudetto? "Vediamo, sarà molto interessante. Chi può durare più a lungo al top vincerà. Lo Scudetto si vince a febbraio/marzo, non adesso".

Cosa penso dell'inchiesta sulla Juventus? "Non ne so niente e non sono la persona che deve rispondere e giudicare".

Come ho vissuto il Covid? "Per me è stato tranquillo, ho perso gli odori e un po' di mal di schiena, niente di più. Non ho avuto paura. Se ho paura smetto di vivere, il Covid adesso è parte della vita. Non bisogna andare indietro, facciamo un passo avanti perché questo ormai fa parte del mondo come la febbre e l'influenza".

Se ho fatto il vaccino? "Devo farlo, devo fare la terza dose. Sono anziano ormai...".