Koulibaly fa volare il Senegal agli ottavi: gol decisivo nel successo contro l’Ecuador

Il Senegal batte 2-1 l'Ecuador e strappa il pass per gli ottavi di finale.
29.11.2022 18:04 di Francesco Carbone   vedi letture
Koulibaly fa volare il Senegal agli ottavi: gol decisivo nel successo contro l’Ecuador
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

Il Senegal batte 2-1 l'Ecuador e strappa il pass per gli ottavi di finale. A segno Sarr su rigore e Koulibaly, di Moises Caicedo la rete del momentaneo pari dell'Ecuador.

Le scelte iniziali
Il CT dell'Ecuador, Gustavo Alfaro, mischia le carte in tavola. Si passa dal 3-4-2-1 utilizzato nelle prime uscite al 4-3-3. Davanti all'intoccabile Galindez la Tri si presenta con Angelo Preciado e Estupinan sulla fasce. Al centro il sacrificato è Porozo mentre non si toccano Torres e Hincapié. In mezzo al campo il solito Moises Caicedo, accompagnato da Alan Franco e Carlos Gruezo, entrambi al loro esordio in questo Mondiale. In attacco stringe i denti Enner Valencia, uscito anzitempo nella sfida contro l'Olanda per un problema al ginocchio. Insieme al capocannoniere di questa Coppa del Mondo, con tre gol, spazio a Gonzalo Plata e Michael Estrada. Il Senegal si schiera in campo con il 4-3-3. In porta c'è Edouard Mendy. La difesa è confermata, con capitan Koulibaly e Diallo al centro e Sabaly con Jakobs sugli esterni. In mezzo al campo Idrissa Gueye con Papa Gueye e Ismaila Ciss. L'unica punta è l'attaccante della Salernitana, Boulaye Dia. Sugli esterni ci sono Ismaila Sarr e Ndiaye che vince il ballottaggio della vigilia con Diatta.

Il Senegal domina e passa con Sarr. Vantaggio meritato
Il Senegal parte fortissimo. Dopo un paio di minuti la formazione africana ha una grande occasione per passare in vantaggio ma Idrissa Gueye spara a lato da ottima posizione. Azione quasi in fotocopia al minuto numero 9, questa volta è l'attaccante della Salernitana Dia a non trovare lo specchio della porta. L'Ecuador ci mette qualche minuto a prendere le misure al Senegal e al quarto d'ora si fa vedere dalle parti du Mendy: accelerazione di Plata che serve Valencia al centro dell'area. Il capitano della Tri, nello stop, si allunga il pallone e viene chiuso. A pochi minuti dalla fine del primo tempo il Senegal passa meritatamente in vantaggio. Hincapie stende Sarr in area, l'arbitro non ha dubbi e indica il dischetto. Dagli undici metri si presenta proprio Sarr e la sua conclusione è perfetta. Il Senegal sblocca la gara con merito. 

Botta e risposta nella ripresa
Ad inizio secondo tempo il CT dell'Ecuador manda in campo Cifuentes e Sarmiento. Nuovo modulo, nuovo Ecuador, un'altra squadra rispetto al primo tempo. La Tri mette in difficoltà il Senegal e trova il gol del meritato pareggio con Moises Caicedo, abile nel respingere il pallone in rete sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Neanche il tempo di esultare che il Senegal torna avanti. Calcio di punizione battuto da Idrissa Gueye, il pallone sbatte sulla coscia di Valencia e arriva nella disponibilità di Koulibaly che, al volo, riporta avanti il Senegal. Un gol pesantissimo, il primo in nazionale per l'ex Napoli, che strappa il pass per gli ottavi chiudendo il girone al secondo posto alle spalle dell'Olanda.