VIDEO - L'editoriale di Chiariello: "Ci sono tre note positive. Un plauso a Gattuso per una scelta..."

Nel corso di ‘Campania Sport’ su Canale 21, è intervento col suo consueto editoriale il giornalista Umberto Chiariello
11.04.2021 22:00 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
VIDEO - L'editoriale di Chiariello: "Ci sono tre note positive. Un plauso a Gattuso per una scelta..."

Nel corso di ‘Campania Sport’ su Canale 21, è intervento col suo consueto editoriale il giornalista Umberto Chiariello: “Giornata interlocutoria, come doveva essere quella precedente del Sabato Santo e che invece non fu. Il Napoli, vincendo a Torino e tutte le altre gare restanti, era padrone del suo destino, ora non lo è più. Anche vincendo sempre potrebbe non entrare in Champions. Questo però solo in teoria, perché la quota punti per andare in Champions si è abbassata, potrebbero bastare addirittura 77-78 punti. Gli azzurri ora tra Inter e Lazio devono fare almeno 4 punti, sperando che l’altro scontro diretto tra Atalanta e Juve sia a loro favorevole. Se, prima dello scontro diretto, il Napoli faceva la corsa sulla Juventus, ora deve farla anche su Milan e Atalanta. I rossoneri hanno vinto a Parma anche se ha perso Ibra, in zona Champions, ma le altre squadre in lotta, aspettando l’Atalanta, hanno vinto tutte. La Lazio ha vinto, come spesso fa in zona Cesarini, e la Juve si è ripresa dando tre gol al Genoa. Su chi va fatta la corsa ora non è proprio chiara, il Milan è forse più nel mirino, ma per via dello scontro diretto non è a 4 ma a 5 punti dal Napoli.

Koulibaly mi dimostra che quando un giocatore arriva all’apice e vuole spiccare il volo bisogna assecondarlo. Anche se è uno dei migliori difensori in Serie A, il più affidabile del Napoli, quest’anno è irriconoscibile. Quindi il problema difensivo resta sempre, anche se oggi ci sono dei fatti positivi. Questa gara era ancora più importante di quella di Torino, il Napoli oggi non poteva sbagliare e non l’ha fatto giocando a calcio. Il Napoli non ha avuto fretta, nonostante i soliti errori in uscita. Faccio un plauso a Gattuso per il cambio Zielinski-Mertens, il polacco era sottotono e la sostituzione è stata un segnale per vincere, il belga infatti ha lanciato Osimhen per il secondo gol. Seconda nota positiva di oggi è proprio il nigeriano. Terza è che il Napoli, come riporta Opta, è l’unico club europeo insieme al Manchester City, ad aver portato ben 6 giocatori a segno.

Solo a fine stagione si potrà sapere se abbiamo sbagliato a criticare così ferocemente Gattuso. Sapremo se il tecnico ha fatto così bene quando all’inizio e alla fine del campionato aveva tutti a disposizione o se ha sprecato una grande occasione per essere la squadra che poteva insediare l’Inter, che giocando in una maniera veramente inguardabile le vince però tutte nel girone di ritorno. Anche oggi ho visto la squadra di Conte vincere contro il Cagliari in una noia mortale. L’Inter non ha rivali, e questo la dice lunga sulla bontà del calcio italiano, di cui solo l’europeista Fonseca sta tenendo l’onore alto, altrimenti è notte fonda”.