Ma quale rigore, simulazione e giallo: la nuova regola in area degli avversari

Come a dire: la beffa, oltre il danno. Era successo già contro la Sampdoria a Genova, è ricapitato col Lecce al San Paolo
11.02.2020 07:44 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Ma quale rigore, simulazione e giallo: la nuova regola in area degli avversari

Cambia il regolamento nell'area di rigore delle avversarie del Napoli. Non solo rigori negati, ma anche cartellini gialli. Come a dire: la beffa, oltre il danno. Era successo già contro la Sampdoria a Genova, è ricapitato col Lecce al San Paolo. Potevano arrivare due penalty, sono stati estratti due gialli. Entrambi, ovviamente, inesistenti. Ne hanno pagato le spese Politano e Milik. Il primo è stato accusato dall'arbitro La Penna di simulazione per uno sgambetto di Linetty che, invece, era netto. Le immagini non hanno chiarito del tutto se il contatto è avvenuto dentro o fuori area, ma non hanno seminato dubbi sull'entità del fallo. Il Var, ovviamente, non è intervenuto. Episodio identico col Lecce, quello noto a tutti, di cui si parla da ore: Donati atterra Milik, rigore netto, invece il polacco viene ammonito per simulazione e l'arbitro Giua difende il proprio errore anche dopo l'intervento (vano) del Var. Due episodi in sei giorni che meritano estrema attenzione, anche mediatica. Due gravi errori che vanno ad aggiungersi ad un elenco infinito. Non è undicesimo per gli arbitri, il Napoli, ma certe "macchie" restano e non possono essere ignorate.