ADL e la nuova bordata alla FIGC: la reazione a caldo di Di Lorenzo

22.11.2023 08:25 di Arturo Minervini Twitter:    vedi letture
ADL e la nuova bordata alla FIGC: la reazione a caldo di Di Lorenzo

Fuori dagli schemi. Sempre. Aurelio De Laurentiis non è mai comprimario negli eventi a cui presenzia, ne diventa necessariamente il protagonista, confinando l’evento stesso ad un ruolo secondario. Nel giorno della presentazione del libro di Mario Giuffredi al Maradona, il patron s’è preso la scena ed ha proseguito in quella che sembra l’appendice di una guerra di lungo corso, i cui toni si sono inaspriti dopo la scelta di Spalletti di ‘rinnegare’ sull’anno sabbatico e andare a prendersi la panchina dell’Italia.

"Ne stanno discutendo gli avvocati e io non m’intrometto”.  Così parlava De Laurentiis in merito alla clausola da circa 3 milioni in favore dei partenopei qualora Spalletti avesse deciso di rientrare anticipatamente in pista. Un messaggio chiaro alla Federazione, ormai da tempo nel mirino del presidente del Napoli per scelte considerate poco lungimiranti.

“In qualche modo Giuffredi, attraverso tutti quelli che rappresenta, interpreta i sogni di quelli che magari amerebbero vedere una partita non rubata come quella di ieri sera dall’Italia, dove mancava un rigore per l’Ucraina”. Con queste parole ADL ha lanciato il suo dardo velenoso all’indomani della qualificazione ad Euro2024 della nazionale di Spalletti e Gravina.

Frasi pronunciate di fronte a Giovanni Di Lorenzo nella sala Champions dello stadio Maradona, col capitano del Napoli visibilmente in imbarazzo per l’attacco a quella che è anche la sua nazionale. Non a caso De Laurentiis, che ha colto il disagio dell’esterno, ha poi aggiunto: “In verità avete giocato molto bene, io l'ho vista, siete stati come poche volte ho visto giocare la Nazionale italiana, soprattutto negli ultimi tempi”. “Ciaccare e medicare” è sempre stata una grande specialità di Aurelio.

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.