VIDEO - Ancelotti: "Un arrivo? Anche due! A fine mercato saremo tutti contenti, Napoli ha dirigenti top. Con Manolas più alti, vi spiego. M. Rui incedibile"

Carlo Ancelotti ha rilasciato un’intervista esclusiva a Tv Luna dopo Napoli-Feralpisalò:
19.07.2019 23:12 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
VIDEO - Ancelotti: "Un arrivo? Anche due! A fine mercato saremo tutti contenti, Napoli ha dirigenti top. Con Manolas più alti, vi spiego. M. Rui incedibile"

Carlo Ancelotti ha rilasciato un’intervista esclusiva a Tv Luna dopo Napoli-Feralpisalò: “Il risultato è poco commendabile, si fanno esperimenti e si cerca di modulare il carico. Nella prima parte abbiamo provato ad essere più aggressivi con Manolas e a livello difensivo abbiamo fatto meglio che nella fase offensiva dove siamo stati un poco statici, ma ci sta in questa fase. Manolas difende attaccando? Rispetto all’anno scorso vogliamo pressare un po’ più alti, ma i movimenti restano gli stessi perché se non c'è pressione sulla palla la linea non può pressare in alto e deve controllare dietro. Dobbiamo essere nella metà campo avversaria”.

Si è giocato col 4-2-3-1? “Quando giochiamo contro le difese a 3  come oggi, la pressione offensiva sui loro 3 centrali viene fatta da Insigne, Mertens e Callejon e sul centrocampista centrale basso va la mezza punta e quindi Younes. Fase difensiva 4-2-3-1 e sarà così ogni qual volta giocavamo contro le difese a tre questo ci porta a spingere i due terzini sui loro terzini, ci prendiamo qualche rischio ma con i due centrali difensivi ed i due centrocampisti possiamo gestirla”.

Mario Rui? “Non è sul mercato. Lui e Ghoulam sono una coppia valida e ben affiatata. Ghoulam è recuperato, il portoghese l’anno scorso ha fatto un buon campionato”.

Insigne meglio a sinistra? “Per me può giocare dappertutto, ma gli allenatori devono essere attenti al feeling che il calciatore ha sul campo. Lui predilige giocare lì e proviamo a sfruttarlo lì, oggi ha fatto bene. Per noi è molto importante che lui prenda iniziative”. 

Gaetano? La posizione nuova a centrocampo gli si addice. Sta acquisendo fiducia, si trova bene lì. Lo stiamo valutando. È un giocatore che mi piace molto e credo che possa restare nella nostra rosa, ma sono valutazioni che faremo anche con la società se meglio mandarlo altrove per fare esperienza, ma è un giocatore che mi piace molto da centrocampista”. 

Percentuale della condizione? È buona, nella norma. Abbiamo fatto solo lavoro aerobico, non siamo ancora passati alla forza e alla velocità e lo faremo nei prossimi giorni. L'importante è evitare infortuni. Il lavoro ormai è standardizzato. Stiamo lavorando molto con la palla e senza carichi esagerati, non credo sia più necessario nel calcio di oggi. Saremo pronti per l'inizio della stagione, poi ritroveremo Fabian e più avanti Allan e Koulibaly. Conosciamo i carichi, non è necessario 'ammazzare' i giocatori. In Spagna dicono troppa acqua ammazza la pianta. Ad inizio campionato saremo pronti”.  

Dispiaciuto per l'assenza di Milik? “Anche se salta le amichevoli non è un problema, lo conosciamo. Ha fatto un lavoro personalizzato, abbiamo preferito così. Per migliorare la sua condizione non era necessario giocasseGiocherà la prossima partita”. 

Acquisti? “Pochi sanno che questa società a livello di mercato ha personaggi di valore assoluto. Credo che al 31 agosto saremo tutti contenti. Terza poltrona? Potrebbe esserci anche una quarta poltrona (facendo intendere due acquisti in attacco, non solo uno, ndr). La panchina è saldissima, mi trovo bene qui a Napoli".