Continua l'incubo campionato. Ma era tutta colpa di Ancelotti?

Classifica preoccupante
14.12.2019 20:46 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
Continua l'incubo campionato. Ma era tutta colpa di Ancelotti?

Il Napoli non riesce più a vincere, anzi esce ancora sconfitto in campionato, dopo la vittoria di Champions. Una squadra squilibrata che vive di folate e situazioni personali. Quello che abbiamo visto stasera deve lasciar pensare. Ma facciamo un passo indietro: l’incubo continua, e non solo per il gol subito, l’infortunio di Koulibaly ma anche per gli errori clamorosi di Insigne e non solo davanti alla porta. Incubo si perché vorremo svegliarci e credere che sia stato solo un brutto sogno questo Napoli. Una squadra senza tempi di gioco, senza forza fisica, senza idee e non vogliamo buttare la croce su Gattuso ma forse questo primo tempo deve lasciar pensare su Ancelotti e sulla tenuta di questi calciatori. Il Napoli parte benino ma gli errori sono tanti e più del centrocampo che delle difesa. Allan non può correre anche per Fabian e Zielinski e non può dare copertura ai 4 di difesa che nei laterali spingono tanto. Il gol subito dal solito Kulusevski è un erroraccio di Koulibaly e non solo con Meret che nulla può. Gli azzurri dopo lo schiaffone reagiscono ma è troppo poco per pareggiare anche se Insigne si divora un occasione incredibile. Il Parma agisce in contropiede e Gervinho si invola solo e solo Meret salva deviando sul palo. Nel finale giallo Di Bello che prima assegna rigore poi con il Var diventa solo una punizione dal limite. Il secondo tempo è più vivace, il Napoli reagisce meglio, il Parma cala e si chiude. Gattuso mette Mertens e il Napoli si rianima. Suo il cross al bacio per Milik che pareggia. La squadra cerca l’aiuto del pubblico ma quando entra Lozano Insigne si becca un bel po’ di fischi anche se il Capitano nella ripresa era stato più in partita. Mertens è l’unico che ci prova fino alla fine ma non vuole proprio entrare la sfera della vittoria. Il finale è l’incubo che non vorremo raccontare. Il Parma ancora vivo vola in contropiede e con i suoi gioielli vince la partita. Gervinho tutto solo in area batte ancora Meret e chiude il match. I fischi a fine gara sono meritatissimi e ci domandiamo se poi era tutta colpa di Ancelotti?