Quanti errori ma quanta sfortuna. Qualificazione più vicina ma il Napoli non sa più vincere

Partita incredibile tra errori e gol mancati
05.11.2019 23:18 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Quanti errori ma quanta sfortuna. Qualificazione più vicina ma il Napoli non sa più vincere

Meglio due feriti che un morto potremo dire, meglio restare in vantaggio nella doppia sfida con gli austriaci, ma quanta sofferenza in una sfida che poteva finire anche 4-1. Un primo tempo incredibile, pazzesco, vivo ma con tanti errori anche in fase d’attacco. Il Napoli parte bene ma al primo errore il Salisburgo guadagna un penalty. Errore clamoroso di Koulibaly che atterra l’avversario. Haaland non sbaglia. Il Napoli inizia a macinare gioco ma con tanta confusione. Callejon a porta spalancata prende il palo, Insigne, Lozano e Zielinski non riescono mai a centrare la porta. Il Salisburgo rischia di raddoppiare in almeno due occasioni con la squadra azzurra in netta difficoltà. Il pareggio è un gioiello di Lozano. Palla di Insigne per il messicano che prende posizione e infila l’angolino. Il secondo tempo è brutto, il Napoli ci prova anche ma cala di intensità. Il Salisburgo contiene,  prova anche ad offendere ma non è mai realmente pericoloso. Gli azzurri ci provano ancora con Insigne ma il tiro a giro non funziona e le palle sprecate sono troppe. A centrocampo Fabian non riesce mai ad incidere, mai ad essere pericoloso e spesso sbaglia tanto. Il gioco langue, le giocate non sono precise, la squadra sembra impaurita. Lozano cala, Koulibaly non sembra lucido, deve spingere Luperto subentrato a Mario Rui. Entrano Milik e anche Llorente ma la musica non cambia. La palla non vuole entrare e il finale è quasi una liberazione. Qualificazione rinviata, ma manca poco per passare il turno, peccato perché si poteva chiuderla e pensare di più al campionato.