Sterili e poco cattivi. Servono i gol ma il gioco non è mancato

Quando finisce questo balordo campionato?
28.07.2020 23:52 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Sterili e poco cattivi. Servono i gol ma il gioco non è mancato

Risultato bugiardo ma figlio ancora una volta della sterilità del Napoli che costruisce ma non segna, non finalizza. L’inter fa due tiri o poco più e due gol. Il campionato è finito da tempo ma col passare dei giorni sembra che gli azzurri abbiano perso la smalto della Coppa Italia. Un primo tempo a due facce. L’inizio dell’Inter la seconda parte del Napoli. L’Inter segna subito con D’Ambrosio il Napoli gioca ma non la butta dentro. Il vantaggio del laterale è l’ennesima palla persa e Candreva che crossa facile. Palla per D’Ambrosio che in posizione centrale batte Meret. L’Inter un po’ si spegne e  il Napoli si alza. Insigne, Zielinski, lo slalom di Elmas ma la palla non entra. Gioco ma poca cinicità, manovra anche interessante ma se non la butti dentro difficile vincere le gare. Alla fine del primo tempo si poteva essere in parità ma cosi non è. La ripresa riparte dalla fine del primo tempo con il Napoli più in palla dell’Inter ma con i neroazzurri che riescono a mantenere il vantaggio senza sforzarsi più di tanto. Il Napoli prova anche da lontano ma troppo poco per impensierire Handanovic. Manca anche un rigore su Maksimovic ma inutile recriminare. L’Inter al secondo tiro in porta segna. Lautaro indovina l’angolo e batte Meret. Uniche note positive i pochi minuti in campo per Ghoulam e Malcuit e poco altro. Gattuso deve lavorare ancora in questi 10 giorni che ci separano dal Barcellona e al Napoli urge una punta perché Milik e Lozano non sono in grado di dare spunti offensivi. Per fortuna sabato sera finisce questo balordo campionato che certo non ricorderemo.