Il Pagellone di Del Genio: “Solo due 8, tante insufficienze in attacco”

"Ho premiato Lobtoka perchè partiva da una situazione disastrosa".
28.05.2022 07:15 di Antonio Noto Twitter:    vedi letture
Il Pagellone di Del Genio: “Solo due 8, tante insufficienze in attacco”

Paolo Del Genio, giornalista di Tele A e Radio Kiss Kiss Napoli, ha dato i voti agli azzurri per la stagione appena conclusa ai microfoni di 'A Tutto Napoli' su Tele A. 

"Ospina: 7, Meret: 6 

Di Lorenzo: 8, Malcuit: 5, Zanoli: 6, Mario Rui: 7, Ghoulam: 6, Koulibaly: 7, Rrahmani: 7.5, Juan Jesus: 7, Tuanzebe: s.v. Di Lorenzo è stato il più continuo. Sottolinea la differenza tra Rrahmani e Koulibaly, è il mio parere. Rrahmani è anche in alcune top11 a differenza di Kalidou, bel voto anche a Mario Rui mentre forse a Zanoli andava il senza voto perché comunque ha giocato poche gare.

Anguissa: 7, Fabian: 7, Lobotka: 7.5, Demme: 6 che ha giocato poco, non è colpa sua. Ho premiato Lobotka perché partiva da una situazione disastrosa, anche fisica. Non volevo dare lo stesso voto di Di Lorenzo perché è stato più continuo

Insigne: 5.5, Mertens: 7, Lozano: 5.5, Zielinski: 5.5, Politano: 5.5, Elmas: 6, Ounas: 5.5. A differenza di altre trasmissioni che hanno dato un voto più alto ad Insigne rispetto a Lozano, Zielinski e Politano, io li metto tutti sullo stesso piano. Non mi è piaciuto nessuno ed i numeri sono negativi. Non hanno portato i gol, nulla contro di loro che l'anno scorso presero 7 o 7,5. Il voto comunque è sospeso, bisogna capire se Spalletti con altri segnerà allora il problema sarà loro, ma se altri forti pure non segneranno allora significa che Spalletti deve cambiare qualcosa...

Petagna: 5.5, Osimhen: 8, il miglior giocatore del Napoli insieme a Di Lorenzo.

Spalletti: 7, alla fine si merita questo ottimo voto pur avendolo criticato molto durante l'anno. Alla fine ci ha fatto arrivare terzi, siamo stati la miglior difesa. Ad inizio anno avevo detto che l'organico del Napoli non era il migliore, l'unico che poteva aggiungere qualcosa e ci poteva far vincere era proprio Spalletti. Se faceva questo si beccava 9, perché era lui il vero artefice dello scudetto del Napoli. Qundi ha fatto bene, ma poteva fare benissimo".