Superlega, l'ultimo no alla Corte di Giustizia europea è dell'Italia di Draghi

I giudici spagnoli avevano chiesto di verificare se nella posizione di monopolio dell'Uefa è possibile ravvisare un abuso di posizione dominante
23.10.2021 12:45 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    vedi letture
Superlega, l'ultimo no alla Corte di Giustizia europea è dell'Italia di Draghi
TuttoNapoli.net

Il governo italiano deposita il parere contro la Superlega davanti alla Corte di Giustizia europea a un passo dai minuti di recupero, scrive La Stampa. I giudici spagnoli avevano chiesto di verificare se nella posizione di monopolio dell'Uefa nell'organizzazione delle coppe internazionali è possibile ravvisare un abuso di posizione dominante, contrario alla libera concorrenza. In un primo momento l'assenza di un parere di Mario Draghi aveva indispettito i vertici del calcio italiano in pressing sul governo. Sarebbe stato il terzo attrito in pochi giorni tra calcio italiano e governo dopo la questione sulla capienza stadi e sul mancato accoglimento delle richieste di Figc e Serie A sulle misure economiche a sostegno del calcio alle prese con la pandemia. Ma in serata è arrivato il parere alla Corte di Giustizia Europea. Anche Mario Draghi lotta contro la Superlega.