Chievo-Napoli, la chiave tattica: occhio ai tagli di Pellissier

L'attaccante partecipa alla fase passiva e punge in contropiede
02.02.2011 09:00 di Marcello Pelillo  articolo letto 4695 volte
Chievo-Napoli, la chiave tattica: occhio ai tagli di Pellissier

Gli azzurri sono attesi dalla sfida di Verona. Il Chievo è squadra notoriamente ostica, difficile da battere tra le mura amiche. E' tra le squadre più orientate al pareggio anche per questioni tattiche. La compagine di Pioli schiera un 4-3-1-2 che in fase di non possesso diventa spesso un 4-5-1 grazie al lavoro passivo di Pellissier a creare densità in mediana con Rigoni che si abbassa davanti alla difesa e il trequartista che arretra a centrocampo. Il Chievo è una squadra che bada soprattutto a chiudere gli spazi agli avversari per ripartire con il rapido Pellissier, bravo ad allargarsi sulle ali per tagliare poi verso la rete. Gli azzurri, privi di Lavezzi, dovrebbero schierare Zuniga per non perdere del tutto la profondità. Il colombiano, pur giocando fuori ruolo, è l'unico elemento in casa azzurra in grado di dare profondità alla manovra con le sue accelerazioni in profondità, i suoi dribbling, le sue puntate verso alla porta avversaria, a volte imprecise ma comunque utili in assenza di Lavezzi. Non è da escludere l'utilizzo a sorpresa di Sosa che potrebbe giocarsi una delle ultime opportunità per convincere. Il Napoli dovrà evitare l'inferiorità a centrocampo contro una compagine che punta alla densità in mediana e alle ripartenze del suo bomber, soprattutto dalla sinistra. Gargano, con il suo sprint, dovrebbe occuparsi di raddoppiare sulle ripartenze di Pellissier mentre Pazienza dovrà chiudere sugli inserimenti dal centrocampo di Bogliacino e Fernandes. La squadra di Mazzarri potrebbe ripetere la gara attendista di Bari, almeno per il primo tempo, e sfruttare le ripartenze senza esporsi troppo a quelle del Chievo. Il Napoli, privo di Lavezzi, è una compagine più equilibrata e meno imprevedibile in fase attiva e questo aspetto, unito alle precedenti osservazioni tattiche, potrebbe portare gli azzurri ad osare senza scoprirsi troppo.

 

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Frey, Mandelli, Cesar, Mantovani; Fernandes, Rigoni, Constant; Bogliacino; Pellissier, Moscardelli. A disposizione: Squizzi, Sardo, Andreolli, Guana, Pulzetti, Thereau, Granoche. All. Pioli

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano, Pazienza, Dossena; Hamsik, Sosa (Zuniga); Cavani. A disposizione: Iezzo, Ruiz, Santacroce, Blasi, Zuniga, Dumitru, Lucarelli. All. Mazzarri

 

Segui la chiave tattica anche

in tv durante "l'Acan con gli Azzurri", ogni martedi dalle 21 su tv Luna

in radio, ogni venerdì dalle 18 durante "Zona Mista" su radio Crc