Europa League, da consolazione a super-occasione: Napoli davanti a tutti, focus su possibili qualificate

Pur avendo presente l'enorme differenza per ricavi e blasone dalla Champions, partecipare Europa League rappresenterà un'occasione importantissima
03.07.2020 16:25 di Antonio Gaito Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Europa League, da consolazione a super-occasione: Napoli davanti a tutti, focus su possibili qualificate

Ieri sono state spazzate vie le residue speranze Champions. Pur avendo presente l'enorme differenza per ricavi e blasone nel disputare la competizione più importante per club, partecipare alla prossima Europa League rappresenterà un'occasione importante per il Napoli. Oltre ad una gestione ancora migliore delle risorse nei primi mesi della stagione, con un ampio turnover nei gironi storicamente sempre molto agevoli, il Napoli può puntare ad arrivare in fondo per un traguardo che manca da oltre 30 anni. La squadra di Gattuso ha già dimostrato nell'ultima Coppa Italia di saper affrontare tatticamente partite sui 90' ed i 180' e, inoltre, difficilmente nella prossima Europa League ci saranno tante squadre sulla carta forti quanto Lazio, Inter (e Juventus, nonostante la vittoria solo ai rigori) superate con merito dai partenopei.

Da un primissimo focus che vi proponiamo, almeno ai nastri di partenza - poi 'scenderanno' le terze dei gironi Champions - il Napoli partirà tra i favoriti alla vittoria finale, probabilmente insieme alle inglesi e pochissime altre. In Premier - con la conferma del City fuori dalle coppe - lo United quinto andrebbe in Champions e quindi in EL avrebbe spazio il Wolverhampton (ma vincendo l'EL in corso passerebbe in Champions) e lo Sheffield mentre l'Arsenal è appena un punto avanti Tottenham e Burnley (i gunners hanno anche la possibilità di qualificarsi tramite la Fa Cup ma affronteranno il City in semifinale)

In Spagna è in caduta libera il Valencia, il Betis s'è ridimensionato e l'Athletic è attardato: al momento sarebbero qualificate Villarreal e Getafe. In Germania sono già certe di un posto Bayer Leverkusen ed Hoffenheim, col Wolfsburg ai preliminari, mentre in Francia lo stop al campionato ha penalizzato il Lione (che però ha la finale di Coppa nazionale) e Monaco ed in EL ci sarà il Lille che è pronto a vendere i migliori talenti (non solo Osimhen e Gabriel). Se il PSG non dovesse perdere le due finali di Coppa, si aggiungeranno Nizza e Reims. In Olanda già definite Feyenoord, PSV e Willem, così come in Belgio Charleroi, Antwerp e Standard Liegi mentre in Portogallo i distacchi consegnano all'EL già Sporting Lisbona e Braga, dalla Russia arriveranno invece Rostov e Cska e in Ucraina invece in questo momento ci andrebbero Zorya e Desna. Restando sui campionati 'minori', la Turchia potrebbe proporre Sivasspor, Galatasaray e forse Besiktas se la coppa nazionale non andrà all'Alanyaspor. Dall'Austria invece il Lask, dalla Svizzera Basilea ed una tra St Gallen o Young Boys, dalla Repubblica Ceca Sparta Praga e Slovan Liberec fino a scendere agli altri campionati che forniranno più che altro il gruppone per i preliminari, più incerti che mai visti i tempi ristretti delle preparazioni in quest'estate anomala. Nel corso dell'estate vi aggiorneremo man mano che i campionati si definiranno consegnando le squadre qualificate.