Napoli-Atalanta 0-3, le pagelle: distruzione di massa, Calzona sbaglia! Zielinski ci prova, Meret salva dal disastro

30.03.2024 14:26 di  Arturo Minervini  Twitter:    vedi letture
Napoli-Atalanta 0-3, le pagelle: distruzione di massa, Calzona sbaglia! Zielinski ci prova, Meret salva dal disastro
TuttoNapoli.net
© foto di www.imagephotoagency.it

Meret 7,5 - Doppia uscita strepitosa al 32’ salvando il Napoli. Si ripete nella ripresa, salvando il Napoli da una vera imbarcata.

Di Lorenzo 5 - Non spinge come al solito e non riesce a dare supporto alla manovra offensiva.

Rrahmani 5 - Sul primo gol va in duello con Scamacca, che usa l’astuzia ma forse è lui ad andarci troppo morbido.

Juan Jesus 4,5 - Dopo i giorni di polemiche, arriva probabilmente svuotato alla gara. Davvero banale e grave l’errore sul 2-0 di Scamacca.

Mario Rui 5,5 - Prova a mettere qualche pallone interessante in area, senza trovare la giusta intesa con Osimhen. Soffre in fase di copertura.

Lobotka 5,5 - Il Napoli non gira ed anche Stan fatica a trovare il giusto ritmo.

Anguissa 5,5 - Prova a usare il fisico contro la squadra di Gasperini, ma niente di che… Dal 75’ Simeone sv.

Traore 5 - Prova a prendersi qualche responsabilità, ma non indovina quasi mai l’ultima scelta. Non riesce a dare il giusto contribuito in fase di non possesso. Dal 45’ Zielinski 6,5 - Appena entrato trova un palo con un sinistro meraviglioso.

Politano 5 - Prova qualche accelerazione, ma non incide praticamente mai e sbaglia spesso la lettura della giocata. Dal 68’ Lindstrom 5,5 - Troppo leggero, nel fisico e nelle giocate.

Raspadori 5 - Viene scelto al posto di Kvara, ma non entra mai in partita. Non riesce a dare ampiezza alla squadra, viene richiamato all’intervallo. Dal 45’ Ngonge 6 - Ci prova con qualche accelerazione, meriterebbe un posto da titolare in questo momento.

Osimhen 5 - Ingaggia un duello con Hien che spesso lo vede soccombere. Nel secondo tempo trova qualche conclusione in più ed è anche sfortunato.

Calzona 5 - Cervellotica la scelta di Raspadori, per quelle che sono le caratteristiche dell’Atalanta. Il Napoli non riesce per tutto il primo tempo a tirare in porta. Nella ripresa cambi senza troppa convinzione.